«Non c’è solo lo smog delle auto» Il Comitato aeroporti: attenzione ai voli

«Non c’è solo lo smog delle auto»
Il Comitato aeroporti: attenzione ai voli

Una lettera per richiamare l’attenzione: «Non c’è solo lo smog delle auto, anche l’aeroporto ne produce e molto di più».

A scrivere è Marco Carsana, coordinatore dei comitati aeroportuali di Bergamo, Seriate, Orio al Serio, Bagnatica e Grassobbio che invita a riflettere anche su un altro tipo di inquinamento, quello acustico.La missiva è stata indirizzata ai sindaci dei dintorni aeroportuali, alla Provincia, Enac, Arpa, Asl (ora Ats), Regione Lombardia e Ministeri dei Trasporti e dell’Ambiente.

Nella missiva, vengono evidenziati i dati dalla Rete di monitoraggio dell’aeroporto Caravaggio di ottobre: «Presenta per tutte le centraline un incremento notevole dell’indice LVAj (quello che rileva l’impatto acustico, ndr) rispetto al mese di settembre, fatta eccezione per la sola centralina di Bergamo via Linneo». Ciò per il coordinatore smentirebbe «le dichiarazioni di Sacbo e di alcune amministrazioni secondo cui è possibile incrementare i voli diminuendo il rumore». Secondo Carsana, si legge ancora, «questi dati dimostrano chiaramente che si sta procedendo surrettiziamente a una modifica delle rotte sulla scorta di quanto richiesto dal Comune di Bergamo. Con maggiori decolli in direzione Est mentre a Ovest si attuano spostamenti sulle rotte di Azzano e verso l’ospedale nonostante la commissione aeroportuale abbia bocciato quest’ ipotesi».

Leggi di più su L’Eco di Bergamo in edicola il 7 gennaio

© RIPRODUZIONE RISERVATA