Torre Boldone, già stangati 4 furbetti  Multe da 516 euro per i rifiuti

Torre Boldone, già stangati 4 furbetti
Multe da 516 euro per i rifiuti

I primi risultati delle fototrappole installate dal Comune: si è risaliti all’identità in 4 casi. Il sindaco: «Tre non erano residenti nel nostro Comune».

Sono bastate appena due settimane per vedere i primi risultati. Le nuove fototrappole hanno già incastrato quattro persone che, per aver abbandonato rifiuti in giro per il paese di Torre Boldone, ora si trovano a dover pagare una sanzione da 516 euro. «Due verbali sono stati inviati la scorsa settimana – spiega il sindaco Claudio Sessa –. Questa mattina (ieri per chi legge, ndr) sono stati inviati gli ultimi due, in tutto abbiamo trovato otto sacchi neri con dentro di tutto, dai vestiti a spazzatura vera e propria. Al momento abbiamo staccato 4 sanzioni, ma è solo da due settimane che stiamo utilizzando le fototrappole. Questo significa che è uno strumento utile, anche se da solo non è sufficiente, serve infatti l’apporto umano».

Scovare gli habitué dell’abbandono del sacco nero non è stato però così semplice. Le fototrappole scattano immagini e girano minifilmati, una volta ottenuto il materiale, resta però da scoprire l’identità del protagonista dell’azione sanzionata dal regolamento comunale. Il sindaco ci tiene a sottolineare un dato sui sanzionati: «Tre su quattro sono risultati non essere residenti. Questo significa che i cittadini di Torre Boldone sono educati e hanno sviluppato una sensibilità sul tema ambientale. A maggior ragione, scovare chi abbandona i rifiuti è una questione di rispetto per chi invece è corretto. Non è giusto vedere in giro spazzatura per il paese lasciata da qualche individuo, perché rappresentano fortunatamente una piccola parte».

Leggi di più su L’Eco di Bergamo in edicola il 7 ottobre

© RIPRODUZIONE RISERVATA