Giovedì 07 febbraio 2013

C'è «Vinilmania»
a Novegro di Segrate

Pierangelo Bertoli e Giorgio Gaber sono i nomi che spiccano negli ShortCuts (gli eventi collaterali) della 79ª edizione di Vinilmania, la mostra-mercato internazionale del disco e del cd che si tiene sabato 9 e domenica 10 febbraio al Parco esposizioni Novegro di Segrate, vicino all'aeroporto di Linate.

Il ricordo di entrambi passerà, sabato, dalla penna di un saggista che la sa lunga in materia di canzone d'autore: il catanese Mario Bonanno, classe '64. Alle 12,30 saranno Luca Bonaffini, cantautore e per anni collaboratore del grande amico di Sassuolo, e Gigi Marinoni, curatore della collana edita da Stampa alternativa, a presentare “Rosso è il colore dell'amore. Intorno alle canzoni di Pierangelo Bertoli” (con dvd allegato), scritto da Bonanno. Oltre a delineare il profilo musicale e politico di Bertoli (schierato a sinistra senza titubanze e ambiguità opportunistiche, personaggio “scomodo” del panorama musicale italiano), morto a Modena nel 2002 alla soglia dei 60 anni, Bonaffini, accompagnandosi con la chitarra, ne canterà alcuni pezzi. Sarà un piacere: Bertoli ha composto canzoni incisive e poetiche, alcune molto popolari e sempre attuali.

L'altro libro di Bonanno, “Io se fossi Dio”, dedicato a Giorgio Gaber (pure lui fu impegnato e arguto osservatore della società ma più svincolato da precise collocazioni politiche), verrà illustrato da Marinoni alle 14,30. “Io se fossi Dio” è una canzone scritta da Gaber nel 1980. Maledetta, perché nessuna casa discografica ebbe il coraggio di pubblicarla. E' un attacco violento ai partiti e al terrorismo.

Ad aprire la giornata di sabato sarà alle 11,30 Marco Ferradini, cantautore passato alla storia per “Teorema” («Prendi una donna…», 1981) e in debito con Vinilmania, avendo all'ultimo momento dato forfait nella precedente edizione. Aveva promesso che sarebbe tornato e ora parlerà al pubblico della fiera milanese del suo nuovo album (un doppio cd) “La mia generazione”, tributo a Herbert Pagani, artista eclettico (e pure lui “scomodo”) che si affacciò alla musica italiana negli anni Sessanta.

Il programma di Vinilmania è come sempre ricchissimo: nei due giorni spazio anche a volti meno noti ed emergenti, oltre a un'interessante biografia sui Van Der Graaf Generator (band fondamentale del rock progressive e capace di attraversare cinque decenni) firmata da Michele Coralli. Chi scegliesse la domenica, si appunti l'incontro delle 12: “Lunario dei giorni di Tele”, dedicato alla grande stagione della Rai in bianco e nero e dei primi anni a colori, dal varietà allo sceneggiato, dalla pubblicità all'informazione, dalla Tv dei ragazzi allo sport e alla cultura. Un titolo per ogni giorno dell'anno, a cura di Cesare Borrometi, siracusano, giornalista e insegnante.

Orario e biglietti
Vinilmania, al Parco esposizioni Novegro di Segrate, apre i battenti alle 10 e chiude alle 18 sia sabato sia domenica. Il biglietto di ingresso costa 10 euro. Per informazioni dettagliate e il programma completo degli eventi collaterali clicca qui

Andrea Benigni

a.ceresoli

© riproduzione riservata

Tags