Soap Box Rally, 60 anni di storia Domenica c’è la corsa più pazza

Soap Box Rally, 60 anni di storia
Domenica c’è la corsa più pazza

Il 12 aprile va in scena il 43° Soap Box Rally, la più antica e pazza corsa di macchine di legno del mondo organizzata da Proloco Bergamo e Teamitalia in collaborazione con il Box Rally Club.

La storica gara, nata nel 1955, si tienea Bergamo lungo le Mura di Città Alta, con partenza da Colle Aperto e arrivo in zona Sant’Agostino. Il Soap Box Rally festeggia dunque 60 anni di storia. Lo scorso anno circa 50 mila gli spettatori.

Il  Soap Box Rally

Il Soap Box Rally

Programma - Ore 10 verifiche tecniche in Piazza Mascheroni; ore 11,30 sfilata delle vetture durante la punzonatura e assegnazione punteggi per la classifica di originalità; ore 14,30 inizio prima manche di velocità lungo il Viale delle Mura di Città Alta; ore 16 inizio seconda manche a ostacoli; ore 18 termine gara e divulgazione risultati. Presenta Francesco Brighenti. Ingresso libero.

Il  Soap Box Rally

Il Soap Box Rally

La competizione si svolge in due manche: la prima con partenza a spinta e discesa in velocità per 1490 mt. per poi giungere alla fase più attesa, ovvero la seconda manche nella quale ostacoli di ogni tipo attendono le soap box e l’obiettivo è arrivare indenni al traguardo accompagnati dal caloroso applauso della folla!

Una curiosità svelata dal Box Rally Club è quella della partecipazione di un equipaggio molto «speciale» il cui numero porta fortuna sarà 132: i due componenti sono Lanfranco Rota e Angelo Locatelli, rispettivamente di 61 (e 363 giorni) e 71 anni. Gareggeranno gli equipaggi delle scuole Abf Trescore, Patronato San Vincenzo di Bergamo e oratorio Monterosso e saranno presenti equipaggi misti (composti da un uomo e da una donna).

La locandina del  sessantesimo Soap Box Rally

La locandina del sessantesimo Soap Box Rally

Un evento promosso da Proloco Bergamo , organizzazione e ufficio stampa di Teamitalia In collaborazione con Box Rally Club

© RIPRODUZIONE RISERVATA