Il 30 luglio si sarebbe dovuta sposare Quel giorno camminata per ricordarla

Il 30 luglio si sarebbe dovuta sposare
Quel giorno camminata per ricordarla

«Vogliamo ricordarla nel suo stile, perché pensiamo che anche lei avrebbe voluto così e perché Marica era così: sempre allegra, sorridente e solare».

Queste erano state le parole della zia Graziosa Capelli dopo la tragedia e ora diventeranno realtà. Familiari e amici stanno infatti organizzando qualcosa di davvero speciale per ricordare Marica Messi, la giovane di 28 anni morta una settimana fa all’ospedale di Torino, dove era stata ricoverata in gravissime condizioni dopo essere stata investita da un’auto mentre faceva jogging a Benna, in provincia di Biella, dove si era trasferita per stare con il suo fidanzato, Daniele Scaglia. Fra pochi giorni la giovane coppia si sarebbe sposata. «Sabato 30 luglio, giorno in cui erano previste le nozze di Marica con Daniele - illustra la zia - faremo una camminata lungo il percorso del “canalone”, sotto il monte Ubione, un tragitto che Marica amava molto compiere quando tornava a Strozza dalla sua famiglia».

L’iniziativa è stata pensata proprio ricordando la grande passione di Marica per lo sport e la natura. Il ritrovo sarà alle 15 a casa della zia Graziosa, in via Vittorio Emanuele 55 a Strozza, per la partenza della camminata, che arriverà a Clanezzo e poi tornerà al punto di partenza, dove verrà allestito un rinfresco. «Sarà il nostro modo per abbracciarci e ricordarla», conclude la zia. Ieri la salma di Marica Messi è stata trasportata con un carro funebre dall’ospedale di Torino fino all’abitazione dei genitori, in via Vittorio Emanuele 49, a Strozza, dove è stata allestita la camera ardente. I funerali saranno celebrati martedì 12 luglio alle 15,30 nella parrocchiale di Strozza.

Leggi di più su L’Eco di Bergamo in edicola martedì 12 luglio 2016

© RIPRODUZIONE RISERVATA