L’appello della Val Taleggio isolata: «Non abbandonateci dopo la frana»

L’appello della Val Taleggio isolata:
«Non abbandonateci dopo la frana»

«Senza strada la vita è complicata». Sono numerose le testimonianze raccolte in Val Taleggio dopo la terribile frana sulla strada caduta lunedì mattina.

La frana lungo la provinciale ha praticamente isolato la Val Taleggio. I residenti sono costretti a utilizzare il passaggio dalla Val Brembilla, dove un ponte provvisorio (che Regione e Provincia hanno promesso di sostituire) non consente il transito ai camion. Risultato: tempi di percorrenza triplicati e merci bloccate. In valle si rimboccano le maniche, ma l’appello è unanime: «Non abbandonateci».

Strada chiusa, lo scatto risale al 26 settembre

Strada chiusa, lo scatto risale al 26 settembre
(Foto by (Foto Andreato))

Al lavoro nella zona della frana

Al lavoro nella zona della frana
(Foto by (Foto Andreato))

Le foto della strada dopo la frana di lunedì. Questo scatto risale al 25 settembre

Le foto della strada dopo la frana di lunedì. Questo scatto risale al 25 settembre
(Foto by (Foto Andreato))

Intanto martedì sul Sebino, a Tavernola, dopo gli ultimi smottamenti in zona lago all’altezza della curva Capuani, è arrivato il sopralluogo dei tecnici della Provincia, per capire l’entità del problema e valutare i prossimi interventi.«La Provincia ci ha suggerito di fare un summit, coinvolgendo i diversi soggetti interessati. Per questo, già martedì abbiamo scritto nuovamente alla Provincia, alla Regione attraverso l’Utr (l’Ufficio territoriale regionale, ndr) e all’Autorità di bacino per trovarci in un incontro comune per capire e decidere quali azioni da portare avanti» spiega il vicesindaco Ioris Pezzotti.

Su L’Eco di Bergamo del 27 settembre due pagine di approfondimenti e testimonianze

© RIPRODUZIONE RISERVATA