Bolgare, sorprende i ladri in casa Aggredito e ferito a colpi di spranga
I segni della terribile aggressione

Bolgare, sorprende i ladri in casa
Aggredito e ferito a colpi di spranga

Vittima un marmista 50enne: in tre lo hanno violentemente colpito davanti alla moglie.

L’hanno steso a terra con calci e pugni, e con un piede di porco l’hanno colpito violentemente alla testa e ad un fianco. Terrore, domenica sera, per un imprenditore di Bolgare che ha sorpreso tre ladri in casa sua. L’uomo ha reagito ed è stato aggredito dai tre malviventi. Un tentativo di furto, degenerato in aggressione La vittima è Giovanni Asperti, 50enne, di professione marmista. L’uomo è stato ricoverato nel reparto di Neurologia dell’ospedale Bolognini di Seriate. Ha riportato un trauma cranico e una ferita al fianco sinistro.

La casa dove è avvenuta l'aggressione

La casa dove è avvenuta l'aggressione

È successo alle 21,45 nella zona residenziale di Bolgare, in via della Libertà. Giovanni Asperti era in casa con la moglie: i tre malviventi hanno tentato di scardinare una delle porte al piano terra. L’antifurto è scattato subito. «Ho visto la finestra aperta –spiega Asperti nella ricostruzione - e ho notato due ragazzi che uscivano da casa mia. Ne ho preso uno e l’ho trattenuto. Parlava in slavo e ha chiamato i rinforzi, sono arrivati gli altri due che si sono accaniti contro di me». Ad assistere all’aggressione, particolarmente violenta, è stata la moglie dell’imprenditore, che urlava disperata vedendo il marito a terra nel cortile della loro abitazione. Sentendo le urla, alcuni vicini di casa hanno subito allertato il 112 e qualcuno, urlando contro il trio di malviventi, ha tentato di farli allontanare.

Leggi di più su L’Eco di Bergamo del 12 settembre

© RIPRODUZIONE RISERVATA