Grone, viti acuminate per strada Dopo Entratico, ancora ciclisti nel mirino

Grone, viti acuminate per strada
Dopo Entratico, ancora ciclisti nel mirino

Ritrovate in un’area di 4-5 metri al confine con Casazza, al termine della ciclopedonale.

Ciclisti ancora nel mirino. È successo domenica mattina a Grone a due amici che pedalavano in via Acquasparsa. Al restringimento della strada dove termina la corsia ciclopedonale vera al confine con Casazza, hanno avuto una brutta sorpresa: un copertone si era bucato e in un’area di 4-5 metri hanno trovato sparpagliate una ventina di viti a quattro punte acuminate.

L’episodio, che dal Comune di Grone affermano non avere precedenti, si fa inquietante se si considera che la settimana scorsa, nei boschi di Entratico , a pochi chilometri di distanza, i promotori della 18ª edizione della gara «Cavalcallina» di mountain-bike, avevano rinvenuto piantata nel terreno delle lame dentate da 30 centimetri.

Leggi di più su L’Eco di Bergamo del 3 ottobre

© RIPRODUZIONE RISERVATA