Sparatoria tra bande in strada, un ferito Trescore, attimi di terrore in pieno giorno
Il luogo della sparatoria, la piazza del mercato a Trescore (Foto by Simone Pesce)

Sparatoria tra bande in strada, un ferito
Trescore, attimi di terrore in pieno giorno

Colpi di pistola in strada a Trescore Balneario. Secondo le prime informazioni due bande rivali, probabilmente rom, avrebbero scatenato una sparatoria in via Ospedale, intorno alle 14.30 di martedì 8 agosto.

Una scena da film verso le 14.30 di martedì 8 agosto a Trescore Balneario. Sono stati attimi di puro terrore nella piazza antistante l’ufficio postale, piazzale Pertini. In pochi secondi si è scatenato l’inferno con una fitta sparatoria.

sparatoria trescore

sparatoria trescore
(Foto by Roberto Vitali)

Dalle prime ricostruzioni sembra che siano coinvolte almeno 10 persone che viaggiavano su almeno sei auto diverse che si sono inseguite e scontrate prima di fronte a un benzinaio e poi nella vicina piazza Pertini. Dopo il violento scontro tre auto, due Hummer e un’Alfa Romeo di grossa cilindrata si è scatenata anche una fitta sparatoria, una raffica di colpi di arma da fuoco probabilmente una decina. Subito dopo c’è stato un fuggi fuggi generale a piedi, alcuni testimoni parlano di persone armate di spranghe e bastoni, le tre auto sono state abbandonate sul piazzale. Un uomo è rimasto ferito durante la sparatoria e non è riuscito a dileguarsi. All’arrivo dei carabinieri è stato trovato a pochi metri di distanza sofferente. È stato quindi trasportato in ospedale a Seriate ma non è grave. Pare si tratti di un regolamento di conti tra bande rivali di rom.

Leggi di più su L’Eco di Bergamo in edicola il 9 agosto

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti (28) Regolamento Commenti: Prima di commentare gli utenti sono tenuti a leggere il regolamento del sito. I commenti che verranno ritenuti offensivi o razzisti non verranno pubblicati e saranno cancellati. Accedi per commentare
franca rame scrive: 09-08-2017 - 10:18h
E questione di classe sociale, chi ha il potere e lo può esercitare non viene sfiorato da simili avvenimenti ,nella sicurezza,nella sanità,nella perdita del lavoro,nell'istruzione.La mia non è una visione demagogica ma solo realtà che un paese definito democratico non merita. Temo che non sarà facile trovare ordine ma ho fiducia nei cittadini e nelle istituzioni.
tibaut65
Luca Pedrali scrive: 09-08-2017 - 13:33h
Prima di tutto ci metta il nome e il cognome suo e poi potrò aver fiducia anche io in lei .
Roberto Pizzoli scrive: 09-08-2017 - 09:33h
Avrebbero bisogno di lavorare un pò queste persone....xché in fondo il lavoro rende liberi
Daniele Gerdres scrive: 08-08-2017 - 23:16h
ma in tutto questo dove è l 'Europa?? ma ci rendiamo conto che giochiamo a fare gli europei, con norme assurde, parametri lunari, adeguamenti onerosi e spesso inutili, e poi nella realtà ci troviamo ai livelli di un paese del sud America?!? il presidente della repubblica che dice? Boldrini, Martina, Renzi, Alfano!!?!? a Trescore oggi era il far West, questi mascalzoni sfruttano il nostro sistema debole, e fanno quello che vogliono. è una vergogna l 'Italia ormai, una VERGOGNA TOTALE. NON FUNZIONA PIÙ NIENTE IN QUESTO PAESE... e mi fermo qui.
massimo perico scrive: 08-08-2017 - 22:48h
in quel piazzale a quell'ora poteva esserci chiunque, anche mamme con bambini e questa gente sparava alla cieca, ennesima tragedia sfiorata e soggetti che non hanno nulla da perdere. Speriamo che stanotte non devastino il Bolognini .
Vedi tutti i commenti