Pirata della strada di Clusone Un ottantenne nel mirino dei carabinieri

Pirata della strada di Clusone
Un ottantenne nel mirino dei carabinieri

I carabineri sulle tracce dell’intestatario dell’auto che mercoledì ha investito i due ciclisti. Sotto la lente anche la videosorveglianza. E Thor.

Si stringe il cerchio intorno al pirata della strada che mercoledì 23 agosto ha investito due ciclisti belgi lungo la strada provinciale alle Fiorine, per i quali è stato necessario il trasporto all’ospedale di Piario per accertamenti. I carabinieri della Compagnia di Clusone sono sulle tracce di un ottantenne originario del Sud Italia ma residente in Lombardia: potrebbe trattarsi di un villeggiante nelle valli bergamasche che mercoledì alle 10,30, scendendo verso Ponte Nossa, nel tratto di provinciale che collega la rotatoria delle Fiorine con quella che dà accesso a Clusone, ha urtato due ciclisti di 30 e 38 anni, turisti belgi in gita alla città baradella.

Secondo testimoni, l’auto che ha fatto sbalzare a terra i due era una Lancia di colore scuro, il cui numero di targa è stato trasmesso ai carabinieri di Vilminore intervenuti sul posto: proprio grazie a questo particolare, oltre ai frammenti di carrozzeria e le testimonianze di chi ha assistito all’incidente, i carabinieri sono riusciti a risalire all’intestatario dell’auto, che fino a giovedì 24 agosto non era stato rintracciato, così come non è stato possibile trovare traccia della targa nelle immagini delle telecamere della zona.

Leggi di più su L’Eco di Bergamo in edicola il 25 agosto

© RIPRODUZIONE RISERVATA