Sta esplorando una falesia a Selvino e precipita per 150 metri: è molto grave

Sta esplorando una falesia a Selvino
e precipita per 150 metri: è molto grave

Un bergamasco di 47 anni, del quale non si conoscono per il momento le generalità, è precipitato per circa 150 metri venerdì 15 gennaio a Selvino mentre stava esplorando una falesia. È in condizioni molto gravi.

Si è trattato di un’operazione congiunta svolta dalla VI Delegazione del Soccorso alpino insieme con il Saf dei Vigili del fuoco, che hanno collaborato in sinergia nell’intervento. Il 47enne era uscito per un’escursione con un amico, stavano esplorando una falesia in località Ama, a poco meno di 1.000 metri di quota, ma poi è scivolato, anche per la presenza di erba secca e fogliame, per circa 150 metri.

L’intervento di recupero del 47enne

L’intervento di recupero del 47enne

A causa delle ferite riportate, sebbene sia sempre rimasto cosciente, il 47enne non riusciva a proseguire e così è stato chiesto aiuto. La chiamata è giunta alla Centrale operativa 112, che ha contattato il Soccorso alpino, come sempre accade quando il luogo interessato è impervio oppure ostile. Sul posto è giunta l’eliambulanza del 118, decollata dall’elibase di Bergamo, per il successivo trasporto in ospedale dell’infortunato, ricoverato in codice rosso, è dunque in condizioni molto gravi. È intervenuto anche l’elicottero del Vigili del fuoco partito da Varese. L’operazione è scattata verso le 11,30 e si è conclusa alle 15.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti (0) Regolamento Commenti: Prima di commentare gli utenti sono tenuti a leggere il regolamento del sito. I commenti che verranno ritenuti offensivi o razzisti non verranno pubblicati e saranno cancellati. Accedi per commentare