Michelangelo - Infinito

Regia: Emanuele Imbucci

Genere: Documentario

Anno: 2018

Con: Enrico Lo Verso, Ivano Marescotti

Dopo lo straordinario successo di "Caravaggio - lAnima e il sangue" e dagli stessi produttori, unaltra grande produzione cinematografica arriva sul grande schermo "Michelangelo - Infinito", il nuovo film darte dedicato al genio dellarte universale Michelangelo Buonarroti e alle sue opere immortali ed infinite.Michelangelo Infinito definisce un nuovo genere cinematografico, superando il tradizionale racconto documentaristico per diventare a tutti gli effetti un film documentato, ovvero un film di autorevole finzione. Le spettacolari riprese in ultra definizione (4K HDR) , inedite e di forte impatto emotivo, della straordinaria produzione artistica di Michelangelo, sono innestate e composte, come in una partitura musicale, insieme alle ricostruzioni storiche nel racconto cinematografico condotto dalle appassionate interpretazioni dei due protagonisti, consentendo allo spettatore di immergersi nella vita delluomo e dellartista Michelangelo. Il film porta a totale compimento il dialogo tra mondo del cinema e mondo dellarte. A dare il volto a Michelangelo Buonarroti è Enrico Lo Verso (Il ladro di bambini, Lamerica, Così ridevano, I Miserabili, Maltese - Il Romanzo del Commissario, Raffaello il Principe delle Arti), mentre ad impersonare Giorgio Vasari è Ivano Marescotti (Johnny Stecchino, Raccontami, Hannibal, Cado dalle nubi, A casa tutti bene). La narrazione si snoda attraverso il racconto filmico dei due protagonisti: Michelangelo Buonarroti e Giorgio Vasari. Allinterno di un limbo ambientato nelle suggestive Cave di Marmo di Carrara, Michelangelo rievoca gli snodi principali della sua vita e dei suoi tormenti più intimi. A raccontare la dimensione storica e artistica è Giorgio Vasari, narratore qualificato, appassionato e famigliare, della vita e delle opere del Buonarroti. I loro ricordi conducono lo spettatore nel mondo di Michelangelo attraverso coinvolgenti ricostruzioni storiche, sino ad arrivare al cuore del film: le sue opere immortali ed infinite. Unesperienza poetica che lascerà senza fiato.