The French Dispatch

Regia: Wes Anderson

Genere: Commedia

Anno: 2021

Con: Timothée Chalamet, Saoirse Ronan, Elisabeth Moss, Léa Seydoux, Bill Murray, Willem Dafoe, Christoph Waltz, Tilda Swinton, Benicio Del Toro, Frances McDormand, Rupert Friend, Owen Wilson, Adrien Brody, Alex Lawther, Anjelica Huston, Fisher Stevens, Jeffrey Wright, Jason Schwartzman, Henry Winkler, Lois Smith, Griffin Dunne, Mathieu Amalric, Denis Ménochet

Il candidato all'Academy Award WesAnderson torna in sala con il suo decimo film. Siamo nel Ventesimo secolo, nell’immaginaria cittadina francese Ennui-sur-Blasé. Qui ha sede la rivista fondata da Arthur Howitzer Jr., figlio del fondatore e proprietario del quotidiano "The Evening Sun" di Liberty (Kansas). In occasione della morte del direttore, i redattori si riuniscono per scrivere il suo necrologio. I ricordi legati a Howitzer si sviluppano in quello che sarà anche l'ultimo numero della rivista, composto da quattro articoli che danno vita ad altrettante linee narrative. Come sintetizza Tilda Swinton, il film “È la lettera d’amore in francese di Wes all'internazionalismo, alla cultura e alla sacrosanta arte del giornalismo indipendente” Anderson afferma: “Ricordo di aver letto un'intervista con Tom Stoppard in cui qualcuno gli chiedeva da dove venisse l'idea per una delle sue opere teatrali: lui ha risposto che le sue pièce nascono sempre da due idee diverse che poi vengono unite. A me succede esattamente la stessa cosa. Quindi questo film è in realtà tre cose contemporaneamente: una raccolta di storie brevi, qualcosa che ho sempre voluto fare; un film ispirato al New Yorker e al tipo di giornalisti per cui questa rivista è famosa; e infine ho trascorso tanto tempo in Francia nel corso degli anni e ho sempre voluto fare un film francese e un film imparentato con il cinema francese”. A dare vita alla redazione sono i volti dei fedelissimi di Wes Anderson: Bill Murray (Arthur Howitzer Jr), Elisabeth Moss, Tilda Swinton, Fisher Stevens, Griffin Dunne, Owen Wilson. Nel cast anche Adrien Brody, Benicio del Toro e Léa Seydou, per citarne alcuni.