Il Console italiano a Recife, Francesco Piccione