1950 - 1970: DUE O TRE COSE CHE SO DEL CINEMA

1950 - 1970: DUE O TRE COSE CHE SO DEL CINEMA

Aspettando Bergamo Film Meeting: due incontri con Dario Catozzo.

 

In attesa dell'inizio della 37^ edizione di Bergamo Film Meeting, Dario Catozzo presenta due incontri dal titolo «1950 - 1970: due o tre cose che so del cinema». 

Nel 1951 il famoso critico cinematografico André Bazin fonda  a Parigi con altri sodali la rivista Cahiers du Cinema (Quaderni del cinema). Da subito la rivista raccoglie attorno a sé critici e cinefili appassionati che sarebbero diventati a loro volta registi importanti negli anni '60: François Truffaut, Jean-Luc Godard, Jacques Rivette, Eric Rohmer, Claude Chabrol, per citarne alcuni. Questi critici esercitano nei loro articoli una critica militante, che non lesina stroncature a registi in auge in Francia e altrove, ma promuove anche un diverso modo di considerare registi a cui non veniva riconosciuta la dignità di autori, quali Alfred Hitchcok e Howard Hawks (tra i registi di Hollywood), Roberto Rossellini, Jean Renor, Fritz Lang (tra quelli europei) e molti altri. Il movimento cinematografico che ne seguì sarebbe stato chiamato Nouvelle vague (Nuova onda) e Jean-Pierre Léaud, a cui Bergamo Film Meeting dedica quest'anno una personale, ne sarebbe stato un'icona rappresentativa.
Nel ventennio successivo molto cinema avrebbe cambiato pelle, nella scelta dei soggetti e nella messa in scena.

Gli incontri che proponiamo vogliono porre all'attenzione degli spettatori alcuni momenti significativi di questo percorso, concedendosi qualche divagazione leggera sull'argomento.

Ogni incontro ha un costo di 5 euro. Sarà possibile effettuare il pagamento la sera stessa del corso presso Elav Circus.
L'ingresso è gratuito per i sostenitori della campagna Support BFM 2019.

Per iscriversi è necessario scrivere a events@bergamofilmmeeting.it o chiamare il numero 0350440024