ALIGI SASSU. COLORE E LIBERTÀ

ALIGI SASSU. COLORE E LIBERTÀ

Fondazione Credito Bergamasco presenta una nuova interessante mostra. 

 

La Fondazione Credito Bergamasco dedica la mostra autunnale ad Aligi Sassu (Milano, 1912 -Pollença, 2000), artista di spicco tra i grandi protagonisti della figurazione del XX secolo.  Attraverso un affascinante percorso per temi, organizzato su due sedi espositive e con 54 dipinti realizzati tra il 1929 e il 1991, la mostra permette di far luce su buona parte della sua lunga carriera. L’esposizione si propone di raccontarne l’eclettica personalità dell’artista, il contributo e le novità portate alla pittura italiana tra le due guerre, nonché il coraggio che gli permise di istituire una relazione sempre più stretta tra arte e impegno civile. 

Oltre a Palazzo Creberg (Banco BPM Bergamo) ove saranno esposte 36 opere dell’artista – è prevista una contemporanea tappa milanese presso la Sede centrale Banco BPM –  in occasione del quarantennale della mostra curata personalmente da Aligi Sassu nel 1978 nel salone di Piazza Meda –  dedicata all’approfondimento del tema del “ritratto” (18 opere di collezione privata, tra cui un “Volto di donna” del 1959, facente parte della collezione di Banco BPM).