AMORI REGALATI

AMORI REGALATI

A Villongo un incontro con Olimpio Talarico. 

 

«Amori regalati», edito da Compagnia editoriale Aliberti, è il quarto romanzo di Olimpio Talarico, scrittore calabrese trapiantato a Bergamo. L’autore, anche questa volta, ci racconta una vicenda legata alla terra, ai sapori, agli odori che si intrecciano con una storia forte, fatta di passioni, amicizie complesse e durature, in cui la trama sentimentale si tinge anche di elementi gialli.

Una telefonata da oltreoceano induce l’ormai anziano Martino a partire per Buenos Aires: Tomaso, l’amico di un tempo, non c’è più, e il suo esecutore testamentario convoca il protagonista con la promessa di sciogliere finalmente i nodi che hanno portato alla fine di un rapporto intenso ed importante. Tomaso, Martino, Marta. 

Un girotondo di affetti e un caleidoscopio di passioni percorrono le pagine di questo singolare romanzo fatto di amori e destino, tra un flashback e l’altro, dalla Berlino del 1945 alla Calabria fascista all’Argentina di oggi. Pennellate di ricordi e guizzi di passato si intrecciano con una punta di giallo e una sottile ansia per il futuro che promette – o minaccia? – rivelazioni dolorose.

“Alcuni passaggi del libro – spiega lo scrittore – presentano ricordi e aneddoti legati alla mia vita reale ed emotiva, al mio rapporto con Caccuri e con la sua gente. Ogni volta che pubblico un romanzo vivo delle emozioni intense, ma la cosa che amo di più è il riconoscersi dei miei paesani nelle storie narrate. Molti mi chiedono, mi scrivono, si ritrovano e soprattutto intravedono sfumature che magari io non avevo neanche immaginato. Mi capita spesso di inserire nelle vicende personaggi secondari, però realmente esistiti e che ho conosciuto direttamente: è un espediente emotivo che mi lega ancora di più alla realtà narrata, come se loro fossero la calamita capace di attirare tutto quello che c’è intorno”.

L'autore dialogherà con Alessandra Bizzini e Angelo Mapelli.

Locandina