ARTE DI MICHEL FUZELLIER

ARTE DI MICHEL FUZELLIER

Colore ed emozioni nel cinema d’animazione sono l'essenza dell'arte di Michel Fuzellier: regista, illustratore, sceneggiatore e produttore cinematografico dal cuore francese e milanese di adozione.

 

Una selezione di opere grafiche originali dell'artista saranno esposte straordinariamente al FantoniHub di Bergamo (via Camozzi, passaggio via Sora) dall'8 al 27 novembre, grazie alla partnership in atto tra la Scuola d'Arte A. Fantoni e l'associazione non profit BergamoTOONS, che ha ideato e prodotto l’evento curato dal direttore artistico Federico Fiecconi.

L'occasione della mostra di Fuzellier è in se’ unica: per la prima volta in mostra i materiali creati per il grande schermo dall’artista e regista, che sarà anche protagonista di un incontro in istituto con gli studenti della scuola la mattina dell’8 novembre, prima di trasferirsi al FantoniHub per l'inaugurazione ufficiale dell’esposizione.

Eleganza, poesia e coraggio creativo contraddistinguono da sempre il lavoro di Fuzellier. Nel corso della sua carriera l’artista ha contribuito alla creazione di famosi film animati con preziosi bozzetti originali disegnati e dipinti a mano, espressione di alta artigianalità e di un fare artistico specifico di questa particolare disciplina creativa, pur in tempi che ormai richiedono di affidarsi sempre di più al supporto di mezzi digitali. In mostra i bozzetti che hanno ispirato i fondali acquarellati del pluripremiato La Gabbianella e il Gatto (1998) di Enzo d'Alò dal romanzo breve di Sepulveda, ma anche una serie di affascinanti tavole originali create per il lungometraggio animato Pinocchio (2013) sempre di d'Alò, a cui Fuzellier collaborò realizzando la sequenza del sogno. Il percorso della mostra per presso lo spazio FantoniHub, che include anche bozzetti per film come Momo alla conquista del tempo (2001) e Opopomoz (2003), si chiude con i disegni che hanno dato vita al primo lungometraggio animato firmato da Fuzellier come regista, il recente Iqbal - Bambini senza paura (2015), capace di illustrare al pubblico con poesia e delicatezza temi sociali drammatici. 

Inaugurazione 8 novembre ore 12.30. L'artista sarà presente al vernissage.