BOTTICELLI. DAL TRAMONTO DEI MEDICI ALLA CRISI SPIRITUALE SA

BOTTICELLI. DAL TRAMONTO DEI MEDICI ALLA CRISI SPIRITUALE SA

Per concludere la mostra di Botticelli, uno speciale incontro con l'autore Alessandro Cecchi alla GAMeC.

 

Nella settimana di chiusura della mostra «Le storie di Botticelli. Tra Boston e Bergamo», un incontro aperto al pubblico in cui le due curatrici M. Cristina Rodeschini e Patrizia Zambrano dialogano con Alessandro Cecchi, uno dei massimi esperti a livello mondiale del maestro fiorentino, autore del volume monografico edito da Treccani, per la collana I Classici della Pittura italiana.

L'appuntamento si inserisce all’interno di un seminario internazionale tra studiosi organizzato e ospitato da Accademia Carrara, attorno alla figura di Botticelli e sui temi portanti della sua ricerca, interprete del profondo cambiamento della società fiorentina col passaggio dall’età di Lorenzo il Magnifico a quella di fra Girolamo Savonarola.

 Come racconta Cecchi, "dall’elaborazione di un ideale di bellezza femminile di matrice classica, rispecchiato dalle sue Madonne e dalle sue Veneri, di sovrana perfezione, al grande pathos religioso e visionario della sua produzione tarda, specchio di un’esigenza di conversione e rinnovamento della Chiesa".

 Il volume uscito a fine 2018, in tiratura limitata, del prestigioso Istituto della Enciclopedia Italiana, è costituito da oltre 400 pagine con più di 300 illustrazioni e 12 tavole a colori.