L’È TURNAT OL PADRÙ

L’È TURNAT OL PADRÙ

«L’è turnàt ol padrù»: commedia brillante in tre atti di Fabrizio Dettamanti e Luciano Vezzali.

 

Il signor Emilio, che da giovane ha accumulato una fortuna fabbricando maglioni, manca da casa ormai da ventisette anni. Quando è partito ha affidato la gestione del suo patrimonio a un commercialista e ha lasciato in custodia la sua villa ai domestici Gianni e Luisa.

Secondo le disposizioni ricevute dal loro padrone, Gianni e Luisa forniscono cibo e vestiario ai poveri e la villa è tutta un andirivieni di “barboni”. Proprio a uno di questi barboni, anch’egli di nome Emilio, il nipote del padrone fa recitare la parte del vero signor Emilio: dunque il padrone è tornato! Il nipote potrà così convincere la fidanzata che lo zio potrà fornirle tutto il denaro necessario per soddisfare i suoi capricci e comincerà subito a firmare assegni, ma il “barbone”, che inizialmente sembra un povero sciocco, si rivelerà invece saggio e avveduto e prenderà in mano la situazione come un vero padrone, finchè…. 

Commedie brillanti, cultura e tradizioni bergamasche “accompagnate” da tanto buonumore: queste sono le caratteristiche che sottendono l’attività teatrale della compagnia del “Sottoscala” di Rosciate, uno dei sodalizi artistici più attivi e dinamici del territorio.

 

Locandina