FESTA EUROPEA DELLA MUSICA

FESTA EUROPEA DELLA MUSICA

Bergamo suona la Festa della Musica.

 

Con la Festa della Musica, la musica si svincola dai luoghi tradizionalmente deputati ad accoglierla ed esce nelle strade, nelle piazze, nei cortili, si mette in circolo, va alla ricerca della gente e la incontra, offrendosi all’ascolto spontaneo. Perfettamente calzante diventa quindi il claim dell’edizione 2017 “La strada suona la Festa della Musica”.

Lo spirito dell’evento, organizzato in oltre 500 città in tutta Europa, è quello di una festa popolare, il cui significato è la partecipazione come momento di socialità, creatività, espressività. La libera volontà dei partecipanti, l’assenza di forme di selezione dei generi, l’organizzazione come struttura che facilita l’iniziativa dei musicisti, rappresentano l’idea di una società in cui il singolo cittadino trova il proprio spazio, in un insieme in cui il contributo e l’espressione di ognuno è strumento per il raggiungimento di un obiettivo comune.

Solo una festa popolare può offrire l’opportunità della libera espressione di tutte quelle persone che, prescindendo dall’attività professionale, o aspirando a una carriera musicale, desiderano esibirsi di fronte ad un vasto pubblico, curioso e attento.

Non poteva mancare la Festa della Musica a Bergamo, città che ha dato i natali a nomi illustri della musica e ospita associazioni culturali di grande tradizione, ma che si distingue anche per essere una fucina di nuovi e promettenti talenti.

Entusiastica è stata la risposta delle realtà del territorio che, consapevoli del valore della musica, hanno deciso di farne dono ai cittadini. I concerti della Festa della Musica sono infatti il frutto della scelta volontaria e gratuita di chi fa musica, segno tangibile del desiderio di investire energie per la propria città nel nome di un progetto di alto valore culturale e sociale.

Un grande tappeto giallo di forma circolare, realizzato grazie al coinvolgimento di Radici Group e richiamo diretto al “punto” giallo presente nel logo, indicherà tutte le postazioni concerto. 

La visibilità dell’evento è stata inoltre potenziata grazie all’interessamento di Confartigianato Bergamo che, coinvolgendo la falegnameria Invernizzi di Barbata, ha messo a disposizione dell’organizzazione dei segnalatori in legno appositamente ideati, nelle cui linee prende forma una nota musicale. 

 

I protagonisti della festa: Gianluigi Trovesi, Fabio Piazzalunga, Giovanni Guerini, Italian Music Academy, Fabrizio Frigeni, Corpo musicale Pietro Pelliccioli, Teo Mangione, Massimiliano Foscarini e Alessandro Brignoli, CasaMenga, Gabriele Bortoluzzi e Ching-I Tseng, Paolo Salvi, Alessandro Marangoni, Silvia Pezzotta, Lidia Bressan, Martina Mazzucchetti, Mozzorchestra, Aldo Lundari Project, Allievi dell’Associazione Seriate Musica, Coro Fior di Monte, Coro ANA Penne Nere, Coro I canterini del Sebino, Francesco La Neve, Stefano Damaro, Fanfara Città dei Mille, Brassatodrum, Luigi Ripamonti, Denis Bacis, Mismountain boys, Red Vibes, Quartetto Estudiantina, 5/4 Brass Quintet, Quintetto a plettro Giuseppe Anedda.