IL GIORNO DELLA MEMORIA – MOSTRA CONCERTO

IL GIORNO DELLA MEMORIA – MOSTRA CONCERTO

In occasione del Giorno della Memoria, una mostra concerto di e con Natalya Chesnova e Nicola Portonato.

 

Il concerto parte da canzoni e musiche che parlano di vita quotidiana delle comunità ebraiche di tutta Europa per arrivare ad affrontare in musica e canto gli argomenti più drammatici delle deportazioni e della realtà dei campi di sterminio. Con la prima parte del concerto (circa 30/35 minuti) si vuole evidenziare come tutte le comunità ebraiche in Europa fossero perfettamente integrate nel tessuto culturale, economico, umano degli Stati in cui risiedevano, mentre con la seconda parte (della medesima durata) si entra decisamente in argomento mettendo in evidenza come questa perfetta integrazione abbia paradossalmente amplificato la tragedia. Il duo in scena (Natalya Chesnova - arrangiamenti, fisarmonica e voce; Nicola Portonato, traduzioni, chitarra, percussioni e voce) canta in Italiano, russo, yiddish, francese e chiaramente presenta e contestualizza ogni brano. Parte integrante della proposta è una mostra di stampe di carattere cronachistico ad opera di un trio di giornalisti – disegnatori russi del periodo bellico. Noti sotto l'acronimo di "kukriniksy", seguirono la controffensiva sovietica da Stalingrado a Berlino; i disegni esposti prendono di mira con ferocia satirica la propaganda nazista, soprattutto nelle sue sfumature militariste e razziste. Parte integrante della mostra è anche una sezione di suggerimenti di lettura, con la presentazione di alcuni testi che demoliscono, anche dal punto di vista scientifico, i presunti fondamenti biologici del razzismo; abbiamo pensato che questo serva anche a rendere attuale e vivo un argomento che rischia di apparire sempre più lontano a causa della progressiva ed inevitabile scomparsa dei testimoni di quegli eventi. Si tratta, in totale, di una quarantina di stampe plastificate in formato A3, che in genere applichiamo a pareti o pannelli con riposizionabili che non danneggiano e non lasciano tracce. In genere, se il concerto inizia alle ore 21.00 (per esempio) si apre al pubblico circa un'ora prima per permettere ai visitatori di guardare tutte le stampe e leggerne le didascalie (in italiano). Noi amiamo anche fare da guida e presentare con brevi cenni l'arte e l'attività degli Autori dei disegni.

Al termine, rinfresco offerto dall'amministrazione comunale. 

Locandina