LA MEDUSA INQUIETA

LA MEDUSA INQUIETA

L'Accademia Tadini di Lovere presenta il volume «La Medusa inquieta. Il viaggio inaspettato del capolavoro di Lucio Fontana».

 

Sabato 23 febbraio, alle 17, la sala degli Affreschi dell’Accademia Tadini di Lovere (con ingresso da piazza Garibaldi 5) ospita la presentazione del volume «La medusa inquieta. Il viaggio inaspettato del capolavoro di Lucio Fontana» scritto dalla giornalista Eletta Flocchini (Compagnia della Stampa Massetti Editore, 2018), organizzata dalla Libreria Mondadori.

Un capolavoro d’arte protagonista di un viaggio inedito: la Testa di Medusa, scultura in mosaico di Lucio Fontana, diviene protagonista di un racconto che parte da Villa Tassara a Breno negli anni ’50 e per approdare alla Fondazione Prada di Milano (dove l’opera è attualmente conservata).

Eletta Flocchini ricostruisce la vicenda, ripercorrendo le vicissitudini e i ruoli dei suoi protagonisti - la dinastia Tassara e la grande azienda di Breno, l’architetto Osvaldo Borsani e gli artisti che collaboravano con lui.

Sullo sfondo la Valle Camonica: la tradizione siderurgica locale, le case d’asta, il mercato dell’arte, la Valle dei Segni, la cerchia di Albissola e altro ancora - che ruotano attorno a una grande casa di famiglia, Villa Tassara.

Nel corso della presentazione sarà proiettato il video di Davide Bassanesi, «La Medusa inquieta».

La pubblicazione è promossa dal Rotary Club Lovere Iseo Breno, in collaborazione con Fondazione Tassara, Comunità Montana-Distretto Culturale di Valle Camonica, Confartigianato Brescia e Antichità Gogna.