ME. ME. DO. MECCANICA DEL MELODRAMMA DOZZINALE

ME. ME. DO. MECCANICA DEL MELODRAMMA DOZZINALE

Apppuntamento con lo spettacolo «Me. Me. Do. Meccanica Del Melodramma Dozzinale».

 

Tra gli eventi più attesi del festival di «Wonderland» c’è la prima nazionale del neo nato collettivo composto da Giacomo Andrico/Elisa Apostoli/Antonio Palazzo/Elena Strada/ Giuseppina Turra. Un collettivo di artisti affermati nel panorama teatrale bresciano che lavora insieme per la prima volta in occasione di Wonderland Festival 2018. «Me.me.do. La meccanica del melodramma dozzinale» offre una gustosa rivisitazione di uno dei testi cult del 900: Rosencrantz e Guildenstern sono morti di Stoppard. Il debutto sarà giovedì 29 novembre alle ore 22 con replica venerdì 30 novembre alle ore 21.15 nello Spazio Teatro IDRA. 

Me.me.do. è uno studio libero sulla condizione esistenziale dell’uomo-attore. 
“ … Seguiamo le istruzioni, non c’è alcuna scelta. Questo è il significato della tragedia…” Attraverso lo sguardo di due personaggi minori della nota tragedia shakespeariana affiorano gli aspetti tragicomici dell’esperienza umana. “…Diamo alle cose la loro giusta proporzione. Poniamo, se vuoi, che lo uccidano. Bene, è un uomo, è mortale, la morte arriva per tutti, eccetera, e di conseguenza sarebbe morto comunque primo o poi.” Il lavoro condotto dal piccolo collettivo di artisti sfida il tradizionale teatro di parola per dare vita ad una relazione di segni dislocati in un spazio non necessariamente descrittivo.

Biglietto acquistabile in prevendita online:  intero 11,50 euro ridotto 9,50 euro.

Altri appuntamenti imperdibili, e tra i più attesi del Festival, sono i dopofestival di Wonderland! Ogni venerdì e sabato di ciascun fine settimana, al termine degli spettacoli, invitiamo il nostro pubblico a vivere un momento convivale con alcune degustazioni offerte dai nostri sponsor. Quest’anno, durante le serate, il pubblico potrà vivere delle sorprendenti incursioni performative degli artisti che abbiamo ospitato in residenza nel corso dell’anno: La Piccola Compagnia della Magnolia, Il Mulino di Amleto e Fabiana Iacozzilli/CrAnPi, oltre alla calda musica blues di Cek Franceschetti. L’ingresso ai dopofestival nell’IDRA Work Space è libero e gratuito.