NORMA

NORMA

Torna al Quolet l'opera lirica «Norma» raccontata da Rita Redaelli.

 

Il programma lirico dell’edizione 2019 di Prendinota prevede l’ascolto di tre opere: «Norma» di  Vincenzo Bellini, «Andrea Chénier» di Umberto Giordano e «La Bohème» di Giacomo Puccini. Il filo conduttore che unisce le tre opere è il luogo in cui si svolge l’azione, cioè la Francia, rappresentata in tre momenti della sua storia.

Considerata il capolavoro di Vincenzo Bellini, «Norma» è ambientata nella Gallia occupata dei Romani. La ribellione contro gli invasori si manifesta nei riti della religione celtica, celebrata nell’atmosfera solenne e misteriosa dei boschi sacri. La sacerdotessa Norma, figlia del capo druidico Oroveso scopre che l’uomo che ama e da cui ha avuto segretamente due figli, il proconsole Pollione, si è innamorato di un’altra donna, la giovane e bellissima sacerdotessa Adalgisa. La storia si svolge tra momenti concitati e colpi di scena, fino a una conclusione inattesa che, nella sua drammaticità, rivela il coraggio e la grandezza d’animo dei protagonisti. Norma venne rappresentata per la prima volta al Teatro alla Scala di Milano nel 1831, ma a causa di problemi nell’esecuzione orchestrale e nel canto, fu un fiasco. In seguito, però, divenne l’opera di Bellini più nota e più amata.

Biglietto: 5 euro