PERFETTI SCONOSCIUTI

PERFETTI SCONOSCIUTI

È la fortunata pellicola di Paolo Genovese del 2016 il film selezionato dall'Università degli Studi di Bergamo per il quinto appuntamento della rassegna cinematografica Uni.Movie.

 

L'iniziativa voluta nell’ambito del 50esimo anniversario dell’Ateneo ogni primo martedì del mese richiama i cinefili nella ex chiesa di Sant’Agostino. Nove storie per un percorso di edutainment che, nell'arco dell'anno, intende analizzare, attraverso il linguaggio cinematografico, alcuni aspetti sociali tipici del contemporaneo.

«Perfetti Sconosciuti» è l'undicesima opera del regista romano: un successo di pubblico e ai David, una storia all'italiana che, come Immaturi e Tutta colpa di Freud, racconta attraverso i suoi personaggi e con una punta di cinismo i drammi di una generazione.

Uno smartphone può rivelare i segreti di ognuno di noi: la sim di un telefono custodisce la scatola nera della nostra vita. L'idea di Paolo Genovese si sviluppa intorno all’evidenza della fragilità a cui ognuno si trova esposto, nel momento in cui un oggetto di uso quotidiano si trasforma nella memoria tracciabile e accessibile di avvenimenti, relazioni e pensieri. Se da un lato siamo meticolosi nel nascondere le manie, le ossessioni e le azioni di cui non ci sentiamo fieri, dall’altro creiamo una realtà parallela di messaggi, fotografie e chiamate. Impossible, grazie anche al montaggio sapiente e all’intreccio ricco di colpi di scena, non immedesimarsi nel gioco social di Genovese.

Uni.Movie è un progetto dell’Università degli Studi di Bergamo e PEO Comunicazione culturale e d’impresa, con la direzione artistica dell’Associazione Festival internazionale del Cinema d'Arte, realizzato grazie al sostegno dei main partner Pro Universitate, UBI Banca, Gewiss, Siad e Italcementi, del co partner S.A.C.B.O. e Tenaris in qualità di event partner.

Introduzione alla serata a cura dalla prof.ssa Francesca Pasquali del dipartimento di lettere, filosofia e comunicazione, docente di Sociologia dei Media e Informatica, Media digitali e società nelle reti.