SCATTO DI LIBERAZIONE

SCATTO DI LIBERAZIONE

Il progetto artistico «Scatto»: la fuga partigiana dopo l'assalto a villa Masnada raccontata attraverso arte, musica e scritti.

 

Una grande installazione artistica all’aperto nella conca dell’Alpe Azzaredo; 24 artisti raccontano con le loro opere la vicenda partigiana bergamasca dell’assalto a Villa Masnada.

Installazioni artistiche di: Giulia Battistoni, Mariella Bettineschi, Maurizio Bonfanti, Davide Casari, Enzo Catini, Mario Consoli, Giancarlo Defendi, Luigi Dragoni, Daniele Fabiani, Paolo Facchinetti, Giulia Gentilcore, Giulio Locatelli, Simone Longaretti, Carla Volpati e Renzo Nucara, Alfa Pietta, Giada Pignotti, Ugo Riva, Cristiano Rizzo, Marco Ronzoni, Marco Rossi, Mario Sacchi, Maurizio Scotti e Raffaele Sicignano.

Scritti di: Mauro Baronchelli, Marco Bergamini e Rita Ceresoli, Luca Betelli, Maria Bottiglieri, don Franco Castelli, Carlo Colombi, Sergio Cortesi, don Enrico D'Ambrosio, Maria Dragoni, Giampietro Forlani, Piero Gentile, Barbara Lanfranchi, Corrado Maffioletti, Valeria Marchesi, Stefano Morosini, Gianluca Paciucci, Filippo Pizzolato, Luca Prometti, Sara Rossi, Gimmy Schiavi, Perlita Serra, Gianmario Vitali e un amico.

Il catalogo dell’esposizione è in vendita presso il rifugio e raccoglie tutto il cammino, con le opere, gli scritti e la storia.

Con musiche di Andrea Manzoni e letture di Fabio Comana.

Progetto artistico a cura dell'associazione Sotto Alt(r)a Quota.

Locandina