VIAGGI D'ACQUA

VIAGGI D'ACQUA

A partire dal 6 aprile, l'Accademia Carrara sarà il teatro di un incontro inedito tra arte e tecnologia.

 

Viaggi d'Acqua è un percorso di Realtà Aumentata che coinvolge 16 opere delle collezioni della Carrara (tra cui dipinti di Canaletto, Vittore Carpaccio, Giovanni Bellini e Lorenzo Lotto) accomunate dalla presenza evocativa dell’acqua. Attraverso appositi occhiali multimediali, i visitatori sono accompagnati in un racconto multisensoriale alla scoperta dei modi in cui l'acqua è stata pensata e raffigurata dagli artisti, dal Quattrocento all'Ottocento. Viaggi d’Acqua rappresenta la più ampia esperienza di applicazione di questa tecnologia in una pinacoteca europea: è un percorso esclusivo che, per la prima volta, potenzia le possibilità di visione e osservazione delle opere d’arte attraverso applicazioni sinora utilizzate prevalentemente in ambito archeologico.

Grazie alla tecnologia e alle soluzioni multimediali di ARtGlass®, le opere prendono vita, rivelando allo sguardo i particolari più sfuggenti e offrendo inediti punti di vista. ARtGlass®, azienda del Gruppo Capitale Cultura®, è leader nello sviluppo di esperienze di Realtà Aumentata per i siti culturali basate su dispositivi indossabili (smart-glass) e ha all'attivo oltre 20 installazioni presso musei e siti archeologici in Italia e Svizzera, tra cui Villa Reale e Autodromo di Monza, il Museo Civico Ala Ponzone di Cremona e il Parco Archeologico di Brescia Romana, vincitore del premio internazionale [email protected] 2015 di AVICOM per la migliore installazione multimediale in un museo.

Viaggi d'Acqua è promosso e sostenuto da UniAcque nell'ambito de L'Acqua di casa, progetto culturale curato da Maria Cristina Rodeschini e realizzato con la collaborazione delle principali istituzioni culturali bergamasche, in occasione del decennale dell'azienda. L’ideazione e la curatela scientifica del percorso di Realtà Aumentata sono di Emanuela Daffra con Daria Tonzig.

La centralità del tema ‘acqua’ nella società contemporanea e l’articolazione dei servizi offerti da UniAcque ai propri utenti, sono le coordinate del progetto culturale ideato nel decennale della costituzione dell’azienda. La necessità è quella di favorire una maggiore consapevolezza da parte di tutti e di stimolare l’immaginario delle persone sul tema dell’essenzialità dell’acqua. Le arti visive, capaci da sempre di fare sintesi su questi temi e insieme di suscitare la meraviglia, possono aprire in modo efficace nuovi percorsi di conoscenza.