VIZI E VIRTÙ: ALLEGORIE TRA RINASCIMENTO E BAROCCO

VIZI E VIRTÙ: ALLEGORIE TRA RINASCIMENTO E BAROCCO

Il professor Silvano Tomasini in una conferenza al Palazzo Visconti presenta la storia di Brignano Gera d'Adda a partire dalle antiche origini romani per poi passare al periodo rinascimentale e quello barocco.

 

Le origini del comune risalgono al I secolo a.C., quando nella zona si verificarono numerosi insediamenti romani, come testimoniato dai numerosi ritrovamenti archeologici dell'epoca. Il primo documento che attesta l'esistenza del borgo risale invece all'847. La storia di Brignano si intreccia con quella dei Visconti fin dal 1186, data in cui Federico Barbarossa ne concede loro il territorio in feudo.

Di particolare interesse nel comune è il Palazzo Visconteo che nella parte conosciuta come Palazzo Vecchio ospita la sede dell'amministrazione comunale, mentre il Palazzo Nuovo ha subito una serie di passaggi di proprietà presso privati.

I palazzi sono ampiamente affrescati : tra gli autori ricordiamo i Fratelli Galliardi e il Magnasco. Dalle facciate esterne del Palazzo Vecchio si nota la tipica archittetura di fine 500 e inizio 600. Palazzo Nuovo è un complesso confinante con Palazzo Vecchio che risale ai secoli XVI - XVIII. Adiacente all'edificio si sviluppa un grande parco.

Il Palazzo Visconti viene ancora oggi impropriamente chiamato il "castello". Questo fa supporre che un tempo vi fosse una fortificazione difensiva all'interno dell'area dell'odierno Palazzo Vecchio.

Durante i lavori di restauro sono state portate alla luce tracce di strutture fortificate nella zona che collega il Palazzo Vecchio a quello Nuovo.

Nel XV secolo la struttura diviene prettamente residenziale con una serie di interventi che culmineranno poi nel XVII secolo nella completa trasformazione del Castello in Palazzo.

Ore 19.30 visita guidata al Palazzo Visconti.