Pensioni, l’allarme sulle novità «Con quota 100 tagli fino al 30%»
Gli appuntamenti
«Sogno a colori...» Foto del Giorno «Sogno a colori...»

L’Italia in frenata
alla sfida di Bruxelles

di Andrea Ferrari
L’Italia in frenata alla sfida di Bruxelles

Oggi è il giorno in cui a Bruxelles si aspettano che il governo italiano risponda alla bocciatura della manovra messa per iscritto dai commissari europei. Il radicale cambio di rotta chiesto all’Italia da Junker, Dombrovskis e Moscovici non ci sarà. La lettera che verrà spedita da Palazzo Chigi non conterrà modifiche che possano soddisfare i partner anche se ci saranno alcune dimostrazioni di buona volontà: accorgimenti contabili e soprattutto misure spostate in avanti nel tempo, come potrebbe essere la riforma delle pensioni «della quota cento», che secondo l’Ufficio parlamentare del Bilancio costerà il doppio (tredici miliardi) di quanto stanziato (sette miliardi) e che comporterà per chi volesse usufruirne, penalizzazioni dal 5 al 30 per cento dell’assegno.

Pensione a Karadzic
Offesa alle vittime

di Andrea Valesini
Pensione a Karadzic Offesa alle vittime

È un caso scuola di legalità che non coincide con la giustizia. Radovan Karadzic, l’ex leader politico dei serbi di Bosnia, ha ottenuto ufficialmente la pensione da parte delle autorità della Republika Srpska, l’entità a maggioranza serba della Bosnia-Erzegovina (l’altra è la Federazione croato-musulmana) della quale Karadzic fu presidente dal 1992 al 1996, durante gli anni tragici del conflitto. Karadzic, 73 anni, ha versato contributi per 27 anni: presentò la domanda di pensionamento alla fine del 2016.

Daniele, re degli hackathon
tra San Francisco e Dubai

di Andrea Taietti
«I primi bit con il Commodore64 poi gli hackathon a San Francisco»

Dal liceo scientifico don Milani a Romano al master in Business Mba a Dubai nella Penisola araba. «In Silicon Valley i primi hack day di programmazione». «Sono stato a San Francisco tre mesi e mezzo e ora studierò un anno a Dubai per approfondire una delle mie passioni, l’innovazione legata alla tecnologia, e per imparare ancora meglio l’inglese, lingua di cui, ormai, se vuoi essere cittadino del mondo, non puoi fare a meno, soprattutto se nella vita ti occupi, come me, di tecnologia».

Calcio spettacolo
Ritrovati punti
e splendore

di Andrea Benigni
Calcio spettacolo  Ritrovati punti  e splendore

È persino un peccato che adesso ci sia la sosta per le nazionali. È vero, c’è più tempo per recuperare gli infortunati, ma vuoi mettere la spinta, l’onda nerazzurra che monta dopo un trionfo del genere: quattro sberle all’Inter sono come gli spinaci per Braccio di Ferro, che vorrebbe correre subito a Empoli, sbaragliare gli azzurri e poi ripresentarsi a Bergamo spavaldo al cospetto del Napoli.

Analfabetismo e ignoranza
Lo smartphone non aiuta

di Diego Colombo
Analfabetismo e ignoranza Lo smartphone non aiuta

L’Italia è seconda in Europa, preceduta solo dalla Turchia, nella poco onorevole classifica dell’analfabetismo funzionale. Il 28 per cento degli italiani, pur sembrando capace di leggere e scrivere, ha difficoltà a comprendere testi semplici, come il libretto d’istruzioni di un telefonino, ed è privo di molte competenze utili nella vita quotidiana. Sono gli analfabeti funzionali. Nessuna nazione europea ne conta un numero così alto.