Da Almè a Sorisole, ecco i nuovi sindaci Clusone cambia e sceglie Morstabilini
METEO In collaborazione con 3BMeteo
Come un dipinto Foto del Giorno Come un dipinto

«Ricominciamo insieme
Mano tesa alle imprese»

di Laura Arnoldi
«Ricominciamo insieme Mano tesa alle imprese»

Emergenza Covid. Il fondo della diocesi si propone di offrire un aiuto anche sul fronte economico. Gomes: «Soddisfatte tutte le domande conformi». «L’aiuto ricevuto grazie al fondo “Ricominciamo insieme” per me ha significato poter ripartire dopo la chiusura che ha messo in crisi la mia attività. È una vera boccata d’ossigeno». Chi parla è il signor Paolo (il nome è di fantasia) che da alcune settimane ha ricevuto il contributo di 20 mila euro messo a disposizione dal progetto, promosso dalla Diocesi di Bergamo, a sostegno delle famiglie e, come in questo caso, di piccole imprese, attività commerciali, artigianali con un massimo di 5 dipendenti.

L’Europa in lockdown
L’Italia sia prudente

di Francesca Anfossi
L’Europa in lockdown L’Italia sia prudente

Se sul fronte Covid in Europa il contagio galoppa, in Italia rimane nella norma e racconta una realtà tutto sommato sotto controllo, quanto meno gestibile negli ospedali. Questo nemico infernale continua a galoppare da Parigi a Praga, l’età media dei positivi è di nuovo aumentata con seri rischi per le fasce d’età più deboli. Nel nostro Paese i casi viaggiano sulle 1.500 persone positive al giorno, tenendo conto del saliscendi di tamponi (sabato erano 83 mila, domenica 103 mila). Nell’ultimo mese i contagiati risultati positivi oscillavano in media tra i mille e i 2 mila casi. Quanto ai decessi, finora sono sotto ai venti al giorno, anche se sabato scorso le morti sono state 24. Si registra anche un lieve aumento dei ricoveri: gestibile, come abbiamo detto (le persone in terapia intensiva sono 222). Una situazione tedesca, o polacca, potremmo dire. Perché nel resto dell’Unione (dove ci sono stati finora oltre 200 mila vittime) la situazione è nettamente più grave e si parla apertamente di seconda ondata. La Spagna ha un tasso di malati 10 volte superiore all’Italia, ma è soprattutto la Francia che preoccupa, con 10 mila positivi al giorno. Un dipartimento su due è stato dichiarato «zona rossa».

Ora il difficile
Identità incerte

di Franco Cattaneo
Ora il difficile Identità incerte

Quando gli italiani rispondono all’appello del voto in modo significativo, specie nell’esordio elettorale dell’era Covid, è sempre una buona notizia, perché segnala una responsabilità collettiva. Ed è quel che è successo con il referendum sul taglio dei parlamentari e le urne in 6 Regioni. Il referendum costituzionale è stato partecipato pur non essendo stato preceduto da un dibattito intenso e realmente trasparente sulla sua natura, mentre le elezioni territoriali sono state appesantite da un carico politico ultimativo: per le sorti del governo e della segreteria Zingaretti, per la competizione a destra fra Salvini e Giorgia Meloni, per il rilancio in grande stile dell’opposizione.

«Da Amman a Dubai:
il virus non cancella
il mio sogno»

di Chiara Zonca
«Da Amman a Dubai: il virus non cancella  il mio sogno»

Ci sono viaggi che sono vere e proprie storie d’amore, che iniziano con l’adrenalina delle grandi aspettative e finiscono solo perché si torna a casa in carne e ossa, ma con la mente mai. Ci sono viaggi che sono piuttosto esperienze di vita, il cui profumo ti rimane addosso per sempre e non ti molla almeno fino alla prossima partenza. Alice Todeschini, 24 anni, di Curno, è in quella fase lì, di mezzo, sospesa tra l’Erasmus universitario in Giordania appena concluso e un futuro a Dubai messo in pausa dall’emergenza Coronavirus. Il comun denominatore è l’amore per la lingua, la cultura e in generale tutto ciò che riguarda i Paesi Arabi.