Accoltellato e gettato nel canale  Calcio, condannato a 21 anni il cugino
METEO In collaborazione con 3BMeteo
Città Alta Foto del Giorno Città Alta

La vita che riprende
e la giusta prudenza

di Roberto Belingheri
I primi passi fuori da casa e la giusta prudenza

Bergamo ha messo fuori il naso, con giudizio. Il primo giorno di «zona arancione» non è stato una sorta di «liberi tutti», proprio come aveva auspicato il presidente della Regione Lombardia, Attilio Fontana. Gente in giro, certo, e meno male. Perché questo cambio di colore non può che comportare anche un cambio nella vita di tutti i giorni: ora, per uscire - entro i confini del proprio comune - non serve più il giustificato motivo e il modulino precompilato. Si può uscire anche solo per la voglia di due passi. La prima domenica è andata così. Gente, certo. Ma tutto sommato, e al netto di qualche irriducibile della mascherina indossata in modalità naif, Bergamo continua a comportarsi con senso di responsabilità. Ora sarà fondamentale proseguire così, perché la pandemia è tutt’altro che sconfitta, lo sappiamo.

Se la politica
ritrova realismo

di Franco Cattaneo
Il ritorno del realismo politico e del dialogo

Un miracolo da Covid o una presa d’atto del realismo politico? È solo una domanda e nasce dal voto quasi unanime del Parlamento sullo scostamento di bilancio di otto miliardi, in cui per la prima volta le opposizioni hanno votato con la maggioranza. S’è riscoperto un metodo, dialogo e leale collaborazione, su cui il presidente Mattarella ha insistito più volte. La sessione di bilancio è diventata un capitolo nuovo nella storia della maggioranza con il disgelo tra Forza Italia e Pd e persino, a quanto pare, con i grillini in via di ripensamento. L’ultima settimana, quindi, ha modificato la mappa politica?

Riguadagnare la Champions
sarà più difficile

di Andrea Benigni
Riguadagnare la Champions sarà più difficile

L’unica certezza di questo campionato di Serie A rimane l’incertezza. E va consolidandosi di giornata in giornata. Così, mentre tutti avevano ragionevolmente pronosticato per l’Atalanta una stagione da primi quattro posti, con la conferma di una terza qualificazione di fila alla Champions League, ora guardi la classifica e ti accorgi che i nerazzurri in questo momento sono completamente fuori dalla zona Europa, altro che coppa dalle grandi orecchie. Non è il caso di allarmarsi, proprio perché ci guida l’incertezza.

«A Bruxelles promuovo lo sport
nelle scuole, rete di 21 nazioni»

di Gigi Di Cio
«A Bruxelles promuovo lo sport  nelle scuole, rete di 21 nazioni»

Le radici in Bergamasca, gli studi in Scozia. Il volontariato in Bielorussia, l’Erasmus in Estonia, il lavoro e la residenza a Bruxelles. Una fidanzata ucraina. Andrea dice: «Ho sempre cercato di fare esperienze un po’ particolari e diverse dai soliti standard»: come non credergli? Andrea Castagna, classe 1992, è cresciuto a Caravaggio, nella stessa via di Riccardo Montolivo, talento atalantino che partendo da quella strada raggiunse la serie A e la Nazionale.