Giovedì 01 Gennaio 2004

Migliora il giovane caduto dal balcone a Branzi

E’ uscito dal reparto di terapia intensiva dell’Ospedale di Lecco, dov’è ricoverato, il 25enne di Pedrengo, caduto da un balcone la notte di capodanno a Branzi. Il giovane aveva battuto con violenza la testa. Le sue condizioni restano gravi, ma il quadro clinico generale migliora.

Migliorano anche le condizioni del 26enne di Mozzo, rimasto gravemente ferito all’occhio destro per l’espolsione di un botto la notte di San Silvestro. Il giovane, ricoverato agli Ospedali Riuniti con una prognosi di 30 giorni, non rischia più di perdere la funzionabilità dell’occhio.

Restano stazionarie, invece, le condizioni del 38enne di Treviolo, ferito a un arto e ricoverato nel reparto di Traumatologia dei Riuniti. L’uomo stava festeggiando l’arrivo dell’anno nuovo a casa di amici, quando un petardo gli è scoppiato in mano provocandogli l’amputazione parziale di quattro dita della mano destra, escluso il pollice.

(02/01/2004)

g.francinetti

© riproduzione riservata

Tags