Giovedì 03 Aprile 2003

Festeggia la Pasqua con un uovo dell’Ail

È uno degli appuntamenti per i quali la Paolo Belli si mobilita allo scopo di avvicinare il maggior numero possibile di persone. L’obiettivo non è solo la raccolta di fondi, ma anche di rendere consapevoli i bergamaschi del grande significato della solidarietà contro una malattia che colpisce sia i bambini che gli adulti. Grazie alla Paolo Belli questa solidarietà si sta manifestando in una serie di importanti realizzazioni, l’ultima delle quali è il Centro di terapia cellulare, di cui è in corso la realizzazione in una palazzina sull’area dell’ex Istituto Matteo Rota.

Le uova, tutte in confezione molto curata e con la tradizionale sorpresa, vengono offerte per un contributo di dieci euro. Sono oltre 20.000 ed è prevedibile che tutte vengano ritirate in questi giorni (molto dipende dalle condizioni del tempo). Se ne resterà ancora qualcuna, con il fine settimana delle Palme qualche banco con le uova verrà allestito a Bergamo e in altre località.

L’elenco delle località dove le uova verranno offerte ai bergamaschi

Bergamo

Venerdì

Quadriportico del Sentierone, Porta Nuova (zona parcheggio vicino all’Oviesse), Ospedali Riuniti (sul piazzale interno), Clinica Gavazzeni, Clinica San Francesco.

Sabato

Quadriportico del Sentierone, Porta Nuova, Ospedali Riuniti, Piazzale Goisis (in occasione del mercato del sagato), Largo Rezzara, Piazza Vecchia, Centro commerciale Auchan di via Carducci.

Domenica

Quadriportico del Sentierone, Porta Nuova, Largo Rezzara, Borgo S. Caterina, chiesa parrocchiale S. Alessandor in Colonna, chiesa parrocchiale Malpensata, chiesa frati Cappuccini, Redona, chiesa di San Fermo, Piazza Vecchia.

In provincia

Domenica, i banchi e volontari con le uova saranno presenti nelle seguenti località: Albano S. Alessandro, Albino (Comenduno-Desenzano-Frati), Almè, Alzano Lombardo, Ama (Selvino), Antegnate, Arcene, Ardesio, Arzago d’Adda, Aviatico, Azzano San Paolo, Bagnatica, Bariano, Berzo San Fermo, Bolgare, Boltiere, Bonate Sopra, Borgo di Terzo, Brannzi, Bratto, Brembate Sotto, Brignano Gera d’Adda.

Sempre domenica chi lo desideri potrà trovare le uova di cioccolato e offrire 10 euro per la lotta contro la leucemia a: Calcinate, Calusco d’Adda, Calvenzano, Capizzone, Caprino Bergamasco, Carobbio degli Angeli, Carona, Casazza, Casirate d’Adda, Casnigo, Castel Rozzone, Castione dlela Presolana, Cerete Alto, Cerete Basso, Chiuduno, Cisano Bergamasco, Ciserano, Cividate, Clusone, Colere, Cologno al Serio, Comun Nuovo, Cortenuova, Costa di Mezzate, Costa valle Imagna, Covo, Curno, Cusio.

In particolare, i banchi dei volontari della Paolo Belli saranno presenti per tutta la giornata di venerdì agli ingressi del Centro commerciale di Curno.

Altri banchi saranno allestiti domenica a: Dalmine (fiera), Dorga, Doritina, Endine, Fara d’Adda (piazza Roma - Badalasco), Fara Olivana, Fino del Monte, Fontanella, Foppolo, Foresto Sparso, Fornovo San Giovanni, Gandino, Gazzaniga (piazzale mercato), Gorlago, Grassobbio, Grone, Grumello del Monte, Lallio, Leffe, Levate, Lovere, Lurano, Luzzana, Mapello, Martinengo, Masano, Misano Gera d’Adda, Morengo, Mornico, Mozzanica, Mozzo, Nembro, Orio al Serio, Ornica, Osio Sopra, Osio Sotto (Comune-Policlinoc San Marco), Paladina, Parre, Pedrengo, Piana, Piazza Brembana, Ponte Nossa, Pontida, Pontirolo Nuovo, Pradalunga, Castelli Calepio (frazione Quintano), Ranica, Rivolta d’Adda, Romano di Lombardia (anche al Centro commerciale Il Borgo), Rovetta, San Felice, San Paolo d’Argon, San Pellegirno (chiesa parrocchiale), Santa Brigida, Schilpario, Sedrina, Selvino, Seriate, Serina, Sola, Sorisole, Sotto il Monte, Sperano, Stezzano, Telgate, Torre Boldone, Trescor eBalneario, Treviglio (piazza Manra-Zeno-Conventino-San Fracnesco-San Pietro), Treviolo, Urgnano, Valbrembo (Cornelle-Ossanega), Valleve, Valtorta, Verdello (anche al Centro commerciale La Francesca), Vigano San Martino, Villa d’Almè, Vilminore di Scalve, Zandobbio, Zingonia.

Banchi di volontari della Paolo Belli con le uova saranno presenti domenica anche in località fuori provincia dove l’organizzazione dell’Ail non è ancora presente: a Lecco, a Calolziocorte e a Vercurago.

(04/04/2003)

Su L’Eco di Bergamo del 04/04/2003

f.tinaglia

© riproduzione riservata

Tags