Lunedì 04 Ottobre 2004

Lavoro: una rete per l’integrazione degli immigrati

È stato presentato questa mattina a Bergamo Spinn (Servizi per l’impiego network nazionale), un nuovo progetto realizzato da Italia Lavoro per conto del Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali che mira alla creazione di una rete locale per la gestione integrata dei processi relativi all’inserimento lavorativo della popolazione immigrata nella provincia di Bergamo. Questa sperimentazione, che si andrà ad affiancare allo Sportello Unico per l’immigrazione progettato dalla Prefettura, verrà avviata nella realtà bergamasca poichè l’8,9% della popolazione straniera della Lombardia vive e lavora nella provincia orobica, dodicesima in Italia per numero di stranieri. Obiettivo primario di Spinn è quello di creare una rete locale tra tutti gli attori coinvolti nei processi lavorativi della popolazione immigrata per poter rispondere alle recenti modifiche normative in merito all’entrata degli stranieri nel nostro territorio e al loro inserimento socio-lavorativo. Per il raggiungimento degli obiettivi verrà utilizzato un modello elaborato ad hoc che prevede, tra l’altro, l’erogazione di servizi sia alla domanda, attraverso lo snellimento delle procedure amministrative per migliorare l’integrazione della popolazione immigrata, sia all’offerta, attraverso il miglioramento dei servizi offerti alle aziende per far fronte ai problemi che si presentano quando si vuole impiegare manodopera straniera.

Tra gli strumenti utilizzati per la realizzazione del progetto ci saranno la costituzione di un tavolo di coordinamento interistituzionale, la progettazione e realizzazione di percorsi mirati di affiancamento per gli operatori delle diverse istituzioni coinvolte e la sperimentazione di soluzioni tecnologiche per la gestione via web delle diverse pratiche amministrative.

(04/10/2004)

l.moretti

© riproduzione riservata

Tags