Domenica 09 Marzo 2008

Dodicenne muore nello schianto frontale sulla strada Bergamina

La giovane vita di un ragazzino di 12 anni si è spenta questo pomeriggio sulla strada Bergamina, fra Treviglio e Casirate. L’auto sulla quale il piccolo viaggiava con la mamma si è scontrata frontalmente con un’altra macchina, guidata da una ragazza di Arzago che ne aveva perso il controllo. Il bambino abitava con la famiglia a Ciserano: è morto sul colpo nonostante avesse allacciata la cintura di sicurezza e nonostante l’entrata in funzione dell’airbag.

Nel violentissimo impatto è rimasta gravemente ferita anche la madre, di 43 anni, che guidava la Opel Corsa diretta verso Casirate. La donna è ricoverata in prognosi riservata agli Ospedali Riuniti di Bergamo, dove è stata trasportata con l’elisoccorso dopo essere stata estratta dall’abitacolo dai vigili del fuoco: non sarebbe però in pericolo di vita.

Grave, ma non in pericolo di vita, anche la 18enne di Arzago alla guida della Renault Clio: si trova ricoverata all’ospedale di Treviglio.

Un ciclista, che è stato il testimone dell’incidente, è stato sfiorato da una delle auto ed è scampato per un soffio all’investimento. È stato lui, intorno alle 14,40, a chiamare i soccorsi e a raccontare la dinamica agli agenti della polizia locale di Treviglio: ha visto la Clio sbandare più volte fino al tragico schianto. La 18enne è stata sbalzata nel fosso a lato della strada.

Per liberare la mamma ferita e il corpo del bambino - ora composto al cimitero di Treviglio - i vigili del fuoco hanno dovuto tagliare il tetto dell’auto. La strada è rimasta a lungo chiusa al traffico.

(09/03/2008)

r.clemente

© riproduzione riservata