Martedì 01 Dicembre 2009

Banda larga, la Regione chiede
il ripristino dei finanziamenti

E’ stata approvata all’unanimità martedì 1° dicembre dal Consiglio regionale della Lombardia la mozione presentata dal centrosinistra a prima firma dei consiglieri del Pd Marcello Saponaro e Carlo Porcari che chiede il ripristino dei finanziamenti per la banda larga sospesi dalle disposizioni in Finanziaria.

«Si tratta di una grande vittoria – dicono Saponaro e Porcari -. Il fatto che la regione locomotiva d’Italia voti un documento in cui si impegna a fare pressione sul Governo nazionale affinché ripristini in tempio rapidi gli 800 milioni di euro di finanziamenti alla banda larga, significa che in questa parte del paese la politica ha compreso l’importanza di internet veloce per lo sviluppo sostenibile dell’economia. Sospendere questi fondi è stata una decisione scellerata, ma non è troppo tardi per recuperare.

L’Italia non è fatta solo dalle metropoli e dai capoluoghi dove ormai si naviga a grandi velocità, ma anche da territori montani e rurali dove la navigazione veloce è ancora oggi un miraggio. E invece è proprio laddove la crisi ha colpito maggiormente che c’è bisogno di creare le condizioni favorevoli alle nuove imprese. La banda larga è senza dubbio un elemento fondamentale per la ripresa economica. Nessun privato investirà mai in quelle zone dove la densità è talmente scarsa da non rendere appetibile dal punto di vista commerciale l’investimento. Proprio per questo i soldi li devono mettere le istituzioni.

Non dimentichiamo – concludono Saponaro e Porcari – che estendere a tutto il territorio e a tutte le imprese l’adsl significa anche mettere le premesse per uno sviluppo in senso più sostenibile dell’economia: molti spostamenti infatti potrebbero essere ridotti incrementando le possibilità di crescita del telelavoro in molte professioni».

k.manenti

© riproduzione riservata