Venerdì 04 Dicembre 2009

Nevica sulle montagne orobiche
Sarà un lungo ponte sugli sci

Come era stato annunciato, la neve puntualmente è caduta nella notte tra giovedì e venerdì 4 dicembre. In alta valle Seriana e in valle di Scalve i fiocchi, misti ad acqua, sono scesi anche alle basse quote, 600/700 metri sul livello del mare, imbiancando boschi, prati e paesi. Pochi centimetri che non hanno comunque creato problemi al traffico veicolare. Anche perché si sono prontamente messi in moto spartineve e spargisale. Il manto nevoso è stato più consistente dai 1200 metri in su: 10/15 centimetri in basso e 20/25 centimetri sui 1500 metri.

In quota la nuova neve è andata ad aggiungersi a quella già al suolo e questo consentirà, da sabato 5 dicembre, l’apertura di altre stazioni sciistiche, oltre a quelle di Colere e di Spiazzi di Gromo, che avevano già stabilito di aprire agli sciatori le piste alte. Tra le nuove aperture quella di Lizzola. Nevica abbondantemente na Castione e sul passo della Presolana.

Continua a nevicare anche a Foppolo, Carona e San Simone, Oltre il Colle e Piazzatorre. In tutta la Val Brembana sabato 5 dicembre saranno aperti gli impianti e per il ponte si continuerà a sciare. Insomma, da sabato a martedì, per gli amanti della neve ci sarà da divertirsi.

k.manenti

© riproduzione riservata