Sabato 05 Dicembre 2009

Muore colpito da una portiera
Lunedì i funerali dell'anziano

Lunedì 30 novembre era rimasto ferito in un incidente, ma le sue condizioni non sembravano particolarmente gravi. Arturo Scotti, pensionato di 77 anni di Treviglio, mentre viaggiava in bicicletta sulla strada di servizio di via Col di Lana era stato colpito dalla portiera di un'auto, che il conducente aveva aperto prima di scendere.

Il ciclista era caduto a terra battendo la testa ed era stato trasportato con un'ambulanza del 118 all'ospedale di Treviglio. Purtroppo con il passare dei giorni le sue condizioni si sono aggravate: nella notte tra venerdì e sabato 5 dicembre il pensionato è morto, lasciando nel dolore la moglie e due figli.

Per i rilievi dell'incidente erano intervenuti gli agenti della polizia locale di Treviglio. Il conducente dell'utilitaria, un portalettere di 26 anni, aveva appena parcheggiato sotto casa. Aveva aperto la portiera per scendere senza accorgersi che stava sopraggiungendo l'anziano in bicicletta, che era stato colpito in pieno. Nella caduta Arturo Scotti aveva battuto la testa e probabilmente il trauma cranico gli è stato fatale.

Il pensionato, che viveva in via Pasteur, lunedì stava andando a trovare uno dei due figli, Rocco, che fa il carrozziere in un'officina nella zona nord di Treviglio. Lascia la moglie Maria e un secondo figlio, Franco. I funerali saranno celebrati lunedì 7 dicembre alle 14 nella chiesa di Santa Maria Annunciata (Conventino) con partenza dalla camera mortuaria dell'ospedale di Treviglio. 

k.manenti

© riproduzione riservata