Sabato 26 Dicembre 2009

Maltempo, la situazione migliora
Valbondione, strada chiusa di sera

«Le criticità conseguenti le intense precipitazioni verificatesi tra la notte di giovedì 24 e le prime ore di venerdì 25 hanno interessato i territori delle provincie di Bergamo, Brescia, Mantova e Sondrio. Sulla base delle informazioni pervenute da Arpa Lombardia, le condizioni per il rischio valanghe migliorano e si attestano, per tutta la regione, su una criticità ordinaria in progressivo miglioramento dalla mezzanotte di venerdì 26 dicembre». Così ha affermato l'assessore regionale alla Protezione, Stefano Maullu, sulla situazione del territorio nelle ultime 24 ore.

Le continue piogge dopo la nevicata del 21 dicembre hanno provocato smottamenti, frane e la chiusura di diverse strade nell'alta Valle Seriana. Ma fortunatamente non si sono registrati danni alle persone e a case o auto. La situazione di sabato 26 dicembre alle 10 è che resta ancora chiusa soltanto la Novazza-Bani in territorio di Valgoglio per caduta di terra e sassi sulla strada, mentre la strada provinciale per Valgoglio, che era stata chiusa per l'identico motivo nella serata del 24 isolando così totalmente il paese, è stata riaperta a mezzogiorno di Natale.

I maggiori problemi si sono verificati nella notte tra il 24 e il 25 dicembre. Alle 6 del mattino del 25 dicembre una frana in località Foppi di Gandellino ha causato la chiusura della strada provinciale 49 per Valbondione impedendo per diverse ore la circolazione e le comunicazioni con più di 2.200 persone in alta Valle Seriana.

La strada è stata riaperta parzialmente nel pomeriggio del 25 grazie all'intervento dei tecnici di Regione e Provincia e dei volontari della Protezione civile. Attualmente la strada è riaperta a senso unico alternato e gli orari di transito sono dalle 7 alle 17. I mezzi di soccorso potranno sempre transitare anche nelle ore notturne. La strada sarà presidiata 24 ore su 24 dai volontari. L'orario di transito dalle 7 alle 17 resterà attivo fino a lunedì 28 dicembre, giorno in cui sono previsti gli interventi di ripristino e messa in sicurezza.

Nella mattinata del 26 si è tenuta una prima commissione tecnica con i sindaci dei paesi interessati e l'assessore Fausto Carrara che si ritroveranno lunedì 28 in Provincia per studiare i provvedimenti adeguati. Si è levato anche in volo un elicottero con due tecnici per controllare la situazione valanghe.

Il responso è stato che la Valle Brembana presenta una situazione abbastanza tranquilla, anche i versanti da cui si staccano le valanghe in alta Valle Seriana, da Ludrigno di Ardesio a Valbondione, attualmente lasciano tranquilli. La neve alle quote medio-alte si è già staccata, fermandosi nei canali. Allo stato attuale, quindi, non ci dovrebbero essere altri distacchi preoccupanti.

m.sanfilippo

© riproduzione riservata