Martedì 16 Febbraio 2010

Piccolo commercio nelle Valli
In arrivo fondi della Regione

La Giunta regionale ha deciso di rifinanziare con 1.025.762 euro i bandi che destinavano fondi per le imprese commerciali nelle aree montane, sulla base di una richiesta avanzata da 9 comunità montane (Val Brembana, Val di Scalve, Valsassina, Sebino Bresciano, Valtellina di Tirano, Valtellina di Sondrio, Valtellina di Morbegno, Valchiavenna e Valle Imagna). Al milione di euro stanziato dalla Regione si aggiungono 341.920 euro messi a disposizione dalle Comunità montane.

Nel 2009 18 comunità montane (347 comuni) avevano siglato con la Regione le convenzioni attuative per ottenere finanziamenti destinati al commercio per un ammontare di 4.941.000 euro. Tra queste, le 9 sopra citate hanno chiesto alla Regione di sostenere economicamente i bandi che non erano riusciti a soddisfare interamente le domande di finanziamenti delle imprese.

In base alle convenzioni siglate dall'assessore Nicoli Cristiani il 26 giugno scorso, sono state finanziate 683 imprese, mentre con questo nuovo provvedimento saranno oltre 180 le imprese che otterranno contributi economici. "Con questo provvedimento - sottolinea Nicoli Cristiani -abbiamo soddisfatto la domanda di sostegno che ci era pervenuta dalle Comunità Montane. Occorre sempre tenere presente che nelle realtà montane il commercio svolge una importante funzione sociale, oltre che economica, fornendo i servizi essenziali perché la popolazione residente non sia costretta a spostarsi verso il fondovalle e le città e svolgendo al tempo stesso un importante ruolo di aggregazione. In montagna un negozio che chiude è un pezzo di paese e di storia che se ne vanno".

Raggiungono, così, quasi 6 milioni di euro i finanziamenti messi a disposizione da Regione Lombardia per portare a termine gli interventi previsti nelle convenzioni 2009. Complessivamente ammontano a 18 milioni di euro gli stanziamenti decisi a favore del commercio montano nel corso della legislatura, a fronte di circa 5 milioni di cofinanziamento garantito dalle Comunità montane.

e.roncalli

© riproduzione riservata