Lunedì 01 Marzo 2010

Frasi offensive e minacce ultrà
al gestore di un sito atalantino

Frasi offensive e minacce sotto la casa del gestore di un sito che parla dell'Atalanta: è accaduto ad Azzano San Paolo. Protagonisti dell'episodio sono stati una ventina di ultrà che hanno preso di mira Luca Ronchi, responsabile del sito www.atalantanews.com, reo - a loro giudizio - di aver mosso accuse alla tifoseria nerazzurra.

Tutto è accaduto intorno alle 20 di sabato: una ventina di persone si è radunata sotto la casa di Ronchi. Qualcuno ha suonato il campanello per invitarlo a uscire, ma lui non ha risposto. Allora i «tifosi» hanno cominciato a urlare frasi offensive e minacce. Tutto è durato una ventina di minuti, passati i quali il capannello s'è sciolto.

Domenica mattina Ronchi si è presentato ai carabinieri di Stezzano per segnalare l'episodio, e i militari hanno subito provveduto a intensificare i servizi di controllo e sorveglianza nella zona.

«Sono dispiaciuto - ha commentto Luca Ronchi - per questa situazione: quello che ho fatto è solo stigmatizzare in alcuni articoli e trasmissioni televisive qualche episodio di violenza. Critiche che però non ho mosso a tutta la curva atalantina, ma solo a un ristretto gruppo di tifosi. Auspico un chiarimento e sono disponibile sia con i tifosi che con Doni».

Proprio con Doni il gestore del sito aveva avuto un diverbio prima della partita Atalanta-Cagliari, e il fatto probailmente era rimasto indigesto non tanto al capitano nerazzurro quanto ai sui fans. Secondo quanto si è appreso, prima dell'episodio di sabato Ronchi era già stato oggetto di alcune email e di telefonate dal tono pesante.

r.clemente

© riproduzione riservata