Lunedì 19 Aprile 2010

Ryanair: proteste dal Portogallo
Non si riesce a riprenotare il volo

Ci è arrivata la segnalazione di una collaboratrice del giornale che è bloccata a Faro in Portogallo: sarebbe dovuta rientrare lunedì mattina con il volo Ryanair delle 6,20, ha tentato millle volte di riprenotare gratuitamente il volo, come garantiva la compagnia irlandese, ma è risultato impossibile. Così ha dovuto comprare un nuovo volo per mercoledì mattina spendendo 130 euro. Domenica sera l'amara scoperta che Ryanair - che in questi giorni non ha inviato nessuna email di avviso ai suoi clienti - aveva cancellato i voli fino a mercoledì alle 13.

L'ultimo aggiornamento è che il call center, a pagamento, della Ryanair non risponde né al numero portoghese, né a quello inglese e nemmeno a quello italiano. La nostra collaboratrice alla fine è dovuta spostarsi a Lisbona e comprare un terzo biglietto, stavolta con Easy Jet, per tentare di rientrare in Italia mercoledì sera. Stessa situazione anche per diversi bergamaschi a Londra e Valencia.

m.sanfilippo

© riproduzione riservata