Giovedì 13 Maggio 2010

Furto di un euro e 30 centesimi
6 mesi di cella e 200 euro di multa

Sei mesi di reclusione e 200 euro di multa. Questa la condanna inflitta a M. P., pregiudicato di 57 anni, con una lunghissima lista di precedenti per reati contro il patrimonio,  che lo scorso 10 febbraio aveva rubato da una auto Toyota Yaris alcune monetine per un totale di un euro e trenta centesimi. A parte l'esiguità del bottino, il giudice ha emesso la sentenza in base anche al fatto che non è la prima volta che il 57enne viene pizzicato e condannato per simili reati.

Mercoledì sera 10 febbraio l'uomo, che aveva bevuto un goccio di troppo, aveva tentato inutilmente di aprire a mani nude alcune delle auto posteggiate in via San Benedetto. Trovata una Toyota Yaris aperta, vi si era intrufolato, ma era riuscito soltanto a racimolare qualche monetina. Il pregiudicato era stato decisamente sfortunato, anche perché - proprio in quel momento - era arrivato il proprietario, che lo ha bloccato chiamando i carabinieri del radiomobile di Bergamo. Inevitabile l'arresto. In direttissima M. P. aveva spiegato: «Avevo bevuto, non mi sono nemmeno reso conto di quel che stavo facendo». L'arresto era stato convalidato senza misure cautelari, proprio per il magro bottino. Al processo è arrivata la condanna.

e.roncalli

© riproduzione riservata