Lunedì 07 Giugno 2010

Vuole gettarsi nel fiume
Lo salvano i carabinieri

Il pronto intervento dei carabinieri della stazione di Urgnano ha impedito che domenica un giovane di 28 anni si buttasse nel fiume Serio da un'altezza di circa dieci metri. I militari prima hanno tentato di farlo desistere e poi sono riusciti a immobilizzarlo e lo hanno salvato. L'episodio si è verificato domenica sera a Ghisalba, sulla strada provinciale Francesca verso le 23,30 quando gli automobilisti di passaggio hanno notato che una persona aveva già scavalcato il guard-rail del ponte sul fiume e sembrava che volesse buttarsi nel Serio.

I passanti hanno immediatamente allertato la centrale dei carabinieri di Treviglio che hanno inviato sul posto la pattuglia della stazione di Urgnano. I carabinieri, arrivati sul ponte, hanno avviato un fitto colloquio col giovane con l'obiettivo di farlo desistere dall'insano gesto. Sicuramente il 28enne ghisalbese era in stato confusionale. A un certo punto il giovane ha abbassato la guardia e i carabinieri sono riusciti con un balzo a raggiungerlo e a immobilizzarlo. Nel contempo era stato allertato il 118 e sul posto è arrivata l'ambulanza che dopo i primi accertamenti clinici ha provveduto a trasportare il giovane all'Ospedale di Treviglio dove è stato preso in cura dal Pronto soccorso.

e.roncalli

© riproduzione riservata