Martedì 08 Giugno 2010

«Lunghe liste d'attesa per il nido»
Interpellanza in Regione del Pd

«Centinaia di famiglie sono in lista d'attesa per un posto al nido, ma la Regione non assegna i contributi». È questo l'allarme lanciato dai consiglieri regionali bergamaschi del Pd Maurizio Martina e Mario Barboni, che hanno presentato un'interrogazione all'assessore per chiedere i motivi di questo ritardo e sollecitare la pubblicazione del decreto che assegna le risorse: «Il Governo Prodi, nella sua ultima finanziaria, aveva destinato alla Lombardia ben 55 milioni di euro per incrementare i servizi per la prima infanzia e avvicinare la nostra regione all'obiettivo di Lisbona che prevede 33 posti ogni 100 bambini da 0 a 3 anni - spiegano i due politici bergamaschi -. La Giunta regionale, nel 2009, ha messo a bando parte di queste risorse destinandole alla creazione di nuovi asili nido ma, dopo quasi 6 mesi, ancora non c'è traccia della graduatoria e i 18milioni di euro a disposizione sono bloccati nelle casse regionali».

E poi ancora: «Come ogni anno le famiglie si stanno confrontando con le liste d'attesa per inserire i propri figli negli asili: basti pensare che nella provincia di Bergamo solo 11 bambini su 100 trovano posto. La Regione di tutta risposta impiega mesi e mesi per valutare le 146 richieste di finanziamento che sono pervenute. Di queste peraltro molte sono per costruire o ampliare asili della nostra zona e precisamente Seriate, Bergamo, Brembilla, Capriate, Telgate, Palosco, Stezzano, Brembilla e Verdello. Evidentemente – concludono i consiglieri - la Giunta regionale non ritiene che i servizi per la prima infanzia siano una priorità, ma lo sono invece per le moltissime donne che in Lombardia lavorano e scelgono di avere dei figli».

fa.tinaglia

© riproduzione riservata