Venerdì 11 Giugno 2010

A Orio intesa per 90 lavoratori
Trenta le nuove assunzioni

Settimana prossima, probabilmente giovedì, le sigle sindacali confederali e quelle di categoria dei lavoratori dello scalo di Orio al Serio sottoscriveranno un'intesa con Sacbo, la società di gestione dello scalo, per la stabilizzazione di 60 addetti e l'inserimento di altre 30 persone per il periodo estivo. Una buona notizia in un contesto occupazionale ancora nero per la Bergamasca.


I dettagli dell'accordo verranno resi noti in occasione della firma, ma già si sa che il percorso di stabilizzazione interesserà 60 addetti nelle diverse funzioni aziendali, con contratto a tempo indeterminato part-time di 30 ore settimanali.

«Si tratta di personale già con contratto di somministrazione e quindi già presente in modo continuo all'interno dell'organizzazione del gestore aeroportuale con un adeguato livello di esperienza e professionalità», fanno sapere dal quartier generale di Orio.

Inoltre, per fare fronte ai picchi di movimento passeggeri nel corso del periodo estivo, si sta procedendo alla sottoscrizione di 30 contratti a tempo determinato con mansioni specifiche riferite all'assistenza passeggeri. Nello stesso contesto sono state individuate alcune forme di flessibilità che verranno messe a punto e definite entro il prossimo 30 settembre.

«L'accordo raggiunto – aggiunge Sacbo – permette di soddisfare le esigenze operative dello scalo e rendere stabile la posizione di figure professionali con caratteristiche rispondenti ai bisogni, in un contesto che necessità di opportune competenze per garantire la continuità degli alti livelli di efficienza conseguiti nel corso degli anni e riconosciuti all'aeroporto di Orio al Serio».

Maggiori dettagli su L'Eco di Bergamo dell'11 giugno

r.clemente

© riproduzione riservata