Venerdì 18 Giugno 2010

Treviglio, pensionata di 82 anni
muore in mare in Tunisia

È morta all'improvviso, mentre si trovava in mare, nel secondo giorno della sua vacanza in Tunisia. Cecilia Guidetti, pensionata di 82 anni, di Treviglio, si è sentita male martedì mattina, mentre si trovava al mare nel Paese nordafricano con un gruppo di altri pensionati, la maggior parte dei quali di Caravaggio. Era conosciutissima a Treviglio e dintorni, visto che per oltre trent'anni aveva lavorato all'ospedale di Treviglio, prima al «Santa Maria» e, dal 1971, al consorziale Treviglio-Caravaggio.

Lunedì era partita per la vacanza di 15 giorni in Tunisia, dove è stata colta dall'improvviso malore che le è stato fatale. Guidetti era nata ad Armeno, in provincia di Novara. Trasferitasi fin da giovane a Treviglio, qui aveva conosciuto il futuro marito: Ernesto Cividini, nativo di Capralba, nel Cremasco. Dopo il matrimonio, la coppia si era trasferita a Treviglio: i due non avevano avuto figli. Cinque anni fa Cecilia era rimasta vedova: attualmente abitava in un appartamento di via Carso.

Nei giorni scorsi la pensionata aveva deciso di aderire al viaggio organizzato da un'agenzia di Treviglio nelle vicinanze di Djerba. Martedì era entrata in acqua, ma è stata colta dal malore in mare e ha perso i sensi. Ad accorgersi di quello che stava accadendo è stato Franco Beretta, ex infermiere all'ospedale di Treviglio, che l'ha subito soccorsa. Ogni tentativo di rianimarla si è però purtroppo rivelato vano. Per Cecilia Guidetti non c'è stato più nulla da fare: è morta quasi certamente a causa di un infarto.

Leggi di più su L'Eco di Bergamo oggi in edicola

a.ceresoli

© riproduzione riservata