Venerdì 18 Giugno 2010

Assenze per malattia:
ai «Riuniti» -41,5% in un anno

Dopo il primo anno di applicazione della legge n.133/2008, che ha favorito una riduzione media delle assenze del 38% nella Pubblica amministrazione, continua la fase di assestamento del fenomeno, con oscillazioni la cui ampiezza varia anche in funzione dei fenomeni epidemiologici. Nel secondo anno di applicazione (giugno 2009-maggio 2010) si registra infatti una riduzione delle assenze per malattia pro-capite del 30,2% rispetto ai valori prevalenti prima dell'entrata in vigore della norma (giugno 2007-maggio 2008).

Con riferimento alla realtà bergamasca, l'azienda ospedaliera Ospedali Riuniti di Bergamo è in 14ª posizione in Lombardia (sono calcolate le Amministrazioni con più di 50 dipendenti ad esclusione dei comparti scuola, università e pubblica sicurezza) come riduzione delle assenze per malattia con un eloquente -41,5%, in 18ª posizione il Comune di Bergamo con un -34,4% e in 29ª posizione l'azienda ospedaliera di Treviglio con un -25,8%. Il Comune di Romano di Lombardia è invece in 137ª posizione in quanto c'è stato un aumento delle assenze del 58%.

Nell'allegato tutti i dati lombardi.

m.sanfilippo

© riproduzione riservata