Sabato 13 Settembre 2008

Fedi a confronto: ciclo di incontri promosso da Acli e Comune

«Molte fedi sotto lo stesso cielo. Per una convivialità delle differenze. Parole, dialoghi, musiche, cammini... per imparare insieme l’alfabeto delle religioni e vivere senza paura nella città plurale». È il titolo impegnativo del ciclo di incontri promosso – anche quest’anno – dalle ACLI e dal Comune di Bergamo, in collaborazione diversi gruppi e associazioni (AGESCI - CAI Bergamo - Segretariato Migranti della Diocesi di Bergamo - Agenzia per l’Integrazione - Comunità Ruah - Cooperativa Il Pugno Aperto - Cooperativa Serena - Radio E - Oratorio Colognola - Associazione Le Piane Redona).L’obiettivo del percorso è quello di imparare un «alfabeto delle culture e delle religioni» per vivere con responsabilità e discernimento la sfida epocale del mondo plurale che si presenta. Conoscenza del cristianesimo e delle altre religioni, insieme ad educazione paziente al dialogo e al confronto interculturali e interreligiosi. Il progetto di quest’anno presuppone non solo incontri e dialoghi di alto profilo ma anche, in parallelo, percorsi di carattere storico-artistico, letture di testi delle grandi tradizioni religiose, ascolto di musiche, presentazioni di spettacoli, percorsi a piedi (guarda il programma completo). Con una novità: gran parte degli eventi quest’anno si possono prenotare dal sito (www.moltefedisottolostessocielo.it). In questo modo si garantisce il posto assicurato. Il primo appuntamento è per martedì 23 settembre, alle ore 20,45. Presso il Teatro Donizetti: è previsto il Dialogo tra Massimo Cacciari, filosofo e Sindaco di Venezia, e Enzo Bianchi, fondatore e priore della Comunità monastica di Bose. A tema: «La laicità: garanzia per la fede, garanzia per lo Stato».(13/09/2008)

a.campoleoni

© riproduzione riservata

Tags